Skip to main content
  • Categoria

RASIGLIA e DERUTA TODI e MONTE CASTELLO DI VIBIO

Dal 31 marzo al 2 aprile 2023

Partenze


Dal 31/03/2023
al 02/04/2023

durata: 3 giorni

€ 480,00

Dettaglio quota

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE   minimo 25 partecipanti   € 480,00

SUPPLEMENTO SINGOLA     (numero limitato)   €     70,00

La quota comprende: viaggio in pullman g.t.; sistemazione in hotel 3* standard con trattamento di mezza pensione (cena con menu fisso-bevande incluse); assistenza tecnica Petroniana; visita, ingressi e pranzo a Rasiglia; guida a Deruta, Bevagna, Todi e MonteCastello;  visita al Carapace e degustazione di vini con tagliere (salumi, formaggi, buschetta con olio extra-vergine di oliva);   spese di gestione pratica comprensive di assicurazione annullamento e sanitaria (€ 25,00 non rimborsabili in caso di cancellazione).

La quota non comprende: il pranzo della domenica; eventuali altri ingressi (indicativamente € 15/20); tassa di soggiorno (€ 6 circa): mance ed extra di natura personale; tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La Quota Comprende”.

Nota: le visite potrebbero variare nell’ordine

Iscrizioni aperte, fino ad esaurimento posti

L’acconto di € 180 è richiesto entro il 20 gennaio

Saldo entro il 25 febbraio

POSSIBILITA’ DI ISCRIZIONE CON PAGAMENTO ANCHE TRAMITE BONIFICO BANCARIO

INDICANDO COGNOME, NOME E VIAGGIO

IBAN UNICREDIT: IT 02 C 02008 02480 000002855440

 

Venerdì 31 marzo – In viaggio verso l’Umbria: Rasiglia

Orari e luoghi di partenza

  • Ore 6.45 da Bologna, autostazione Pens. 25

(eventuale altro punto di carico sarà indicato nel foglio notizie)

Sistemazione in pullman e partenza per l’Umbria con destinazione Rasiglia, uno degli angoli più pittoreschi e inconsueti della regione. Questa minuscola frazione montana del comune di Foligno è un piccolo mondo delle acque, un minuscolo borgo incantato che sembra fermo nel tempo caratterizzato da ruscelli, piccole cascatelle, mulini, lavatoi e ponticelli disseminanti nel raccolto impianto urbano fatto di casette in pietra e piccole piazze. Queste acque provengono dal fiume Menotre, che nasce in questo luogo, e confluiscono nella Peschiera di Averno, una grande vasca nel centro del paese, oggetto di un importante restauro a seguito dei danni subiti dal terremoto del 1997. Passeggiata guidata alla scoperta di questo sito archeologico del tessile, fra vecchi mulini-lanifici, per entrare in contatto con le tradizioni locali. Pranzo-leggero in tipico locale. Nel pomeriggio sosta all’Abbazia di Sassovivo, antico complesso benedettino nei pressi di Foligno, fondata nel 1070 in posizione isolata circondata da una lecceta secolare. Proseguimento per Foligno. Sistemazione in hotel nella zona. Cena e pernottamento.

Sabato 1 aprile – Deruta e il Carapace

Partenza per Deruta, cittadina famosa per la lavorazione della ceramica, con la quale vengono realizzati oggetti e opere di grande bellezza; l’anima del borgo sta proprio in questo elemento che caratterizza ogni aspetto architettonico, artistico e anche spirituale.  Passeggiata per ammirare il piccolo centro con le  piacevoli stradine fiancheggiate  da antichi  palazzi,  le curiose antiche porte di ingresso alla città, la chiesa di San Francesco e il Santuario della Madonna dei bagni che ha un’interessantissima collezione di ex voto tutti dipinti su ceramica. Eventuale visita ad un laboratorio di ceramica. Trasferimento alla Tenuta Castelbuono, della prestigiosa Famiglia Lunelli, dedicata alla produzione di un vino potente e affascinante quale il Montefalco Sagrantino. La sua cantina, il Carapace, progettata da Arnaldo Pomodoro, è la prima scultura al mondo nella quale si vive e si lavora, un’opera d’arte contemporanea perfettamente integrata nell’ambiente: si presenta come una grande cupola ricoperta di rame, una vera esperienza entrare … nella cantina-scultura!  Visita con degustazione di tre vini in abbinamento al piccolo tagliere di prodotti tipici. Nel pomeriggio passeggiata a Bevagna, città dell’olio e del vino, annoverata fra i “Borghi più belli d’Italia”. Piazze, vicoli, chiese, palazzi e campanili dove i segni del tempo raccontano dell’antica Mevania romana, “colei che sta nel mezzo”. Ritorno in hotel. Cena e pernottamento.

Domenica 2 aprile – Todi e Monte Castello di Vibio

Partenza Todi, tipica cittadina d’aspetto medievale situata su un colle dominante la valle del Tevere. Passeggiata nel centro storico che conserva un ambiente urbano tra i più caratteristici dell’Umbria: vie anguste e tortuose, brune case, archi, piccoli pozzi medievali lungo le strade e improvvisi scorci panoramici sulle valli circostanti.  Tempo a disposizione per il pranzo libero. Nel pomeriggio sosta a Monte Castello di Vibio, anch’esso annoverato fra i “Borghi più belli d’Italia”; nel cuore del borgo di trova un gioiello unico, il Teatro della Concordia, fra i più piccoli d’Italia con 99 posti suddivisi tra palchi e platea, inaugurato nel 1808 e intitolato alla concordia tra i popoli che all’epoca si andava ricercando in Europa.  Al termine delle visite partenza per il ritorno a Bologna, con arrivo in serata.