Skip to main content
  • Categoria

L’UDINE DI GIAMBATTISTA TIEPOLO L’ANTICO PATRIARCATO DI AQUILEIA e… “IMPRONTE VENEZIANE” IN FRIULI

Dal 24 al 26 Marzo 2023

Partenze


Dal 24/03/2023
al 26/03/2023

durata: 3 giorni

€ 630.00

Dettaglio quota

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE         minimo 20 partecipanti                € 630

Supplemento camera singola    € 60

La quota comprende: Pullman GT, permessi di ingresso ZTL, parcheggi e pedaggi autostradali inclusi; sistemazione in hotel 3* a Palmanova, in camere doppie con servizi privati; trattamento di mezza pensione (colazione e cena) in hotel, bevande incluse (1/2 lt acqua e 1/4 lt vino); degustazione in cantina all’ora di pranzo il 1° giorno (assaggio di salumi/formaggio, pane e grissini), light-lunch con degustazione vini il 2° giorno (antipasto e un primo piatto) e light-lunch in prosciuttificio il 3° giorno (primo piatto, porzione di Prosciutto Crudo di San Daniele con pane/grissini, dolce) – bevande incluse come segue: degustazione di vino in cantina, acqua (1/2 lt) e vino (1/4 lt) in prosciuttificio; visite guidate come da programma; radioguide ad ausilio per tutte le visite; accompagnatore turistico in partenza da Bologna; quota individuale di gestione pratica comprensiva di assicurazione sanitaria e contro annullamento: euro 25 – quota obbligatoria e non rimborsabile.

La quota non comprende: ingressi ai siti previsti da programma (indicativamente € 35 per persona); eventuali tasse di soggiorno; tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”.

POSSIBILITA’ DI ISCRIZIONE CON PAGAMENTO ANCHE TRAMITE BONIFICO BANCARIO, INDICANDO COGNOME, NOME E VIAGGIO – IBAN UNICREDIT: IT 02 C 02008 02480 000002855440

 

ISCRIZIONI ENTRO IL 27 GENNAIO 2023

CON VERSAMENTO DI ACCONTO PARI A € 170 PER PERSONA 

SALDO UN MESE PRIMA DELLA PARTENZA

 

L’arrivo della Serenissima in Friuli nel 1420 intensificò i rapporti tra gli artisti locali e Venezia.
Dalla “Dominante” cominciarono a giungere, sempre più numerosi, opere e artisti che portarono a una fioritura intensa di esperienze e personalità, con elementi pittorici tipici del linguaggio rinascimentale, mentre il Settecento vide a Udine l’esplosione cromatica e inventiva del genio figurativo del veneziano Giambattista Tiepolo.

In campo architettonico la loggia udinese di Nicolò Lionello rappresentò un vero e proprio manifesto della presenza politica veneziana:
il Friuli del XVII e XVIII secolo visse indubbiamente di “riflesso”, tanto che i progetti dei principali interventi architettonici e urbanistici
pervennero proprio da autori che risiedevano in laguna..
Ma non solo.

Dalla fine del Cinquecento a tutto il Sei e Settecento fecero la loro comparsa anche le iniziative architettoniche di origine pubblica volute da Venezia: fra queste merita di essere ricordato il progetto di Palmanova, la città-fortezza a forma di stella.

Siete pronti per scoprire quella straordinaria commistione che nacque dal connubio della Serenissima con la “Patria del Friuli”?
Inaspettate “Impronte Veneziane” ci attendono!

1° giorno, venerdì 24 marzo 2023: BOLOGNA – AQUILEIA – PALMANOVA

Orari e luoghi di ritrovo

Ore 6:10 partenza da Borgo Panigale, su via M.E. Lepido-angolo via Normandia, davanti alla gelateria “La Baracca”
(possibilità di parcheggio)
Ore 6:30 carico a Bologna, Autostazione Pens. 25

Sistemazione in pullman e partenza in direzione di Aquileia, sito Unesco dal 1998, anticamente tra le più ricche città dell’Impero Romano, all’epoca di Augusto capitale della Venetia et Histria, strategico baluardo contro l’invasione delle popolazioni barbare, nonché punto di partenza per spedizioni e conquiste militari. All’arrivo incontro con la guida e inizio delle visite in città con il Museo Archeologico, che conserva testimonianze preziose provenienti dagli scavi della città stessa, nonché una notevole raccolta di gemme e di manufatti in vetro soffiato. Degustazione in cantina all’ora di pranzo e proseguimento del percorso di visite ai resti della città romana, con il foro, il porto fluviale e alla Basilica di Santa Maria Assunta, voluta dal Vescovo Teodoro in seguito alla proclamazione dell’Editto di Costantino, e che si presenta con le forme dell’architettura romanica, completata all’interno da autentici capolavori, tra i quali lo splendido pavimento a mosaico. Proseguimento in pullman per raggiungere Palmanova, famosa per la sua pianta a forma di stella a nove punte, al centro della quale si trova una grande piazza esagonale. Costruita nel 1593 dalla Repubblica di Venezia, Palmanova è una città-fortezza conservata in condizioni straordinarie. Monumento nazionale dal 1960, nel 2017 è entrata a far parte del Patrimonio Unesco nel sito transnazionale Opere di difesa veneziane tra il XVI e il XVII secolo: Stato da Terra – Stato da Mar occidentale. Palmanova è al tempo stesso un modello di città ideale rinascimentale e un esempio di architettura militare in grado di mostrare concretamente al visitatore le evoluzioni tecniche della scienza delle fortificazioni in tutta l’età moderna. Passeggiata guidata per esterni alla scoperta della straordinaria opera urbanistica, espressione dello spirito e della filosofia dell’uomo del Rinascimento, dall’evidente rimando alla simbologia del numero sacro riferito alla Santissima Trinità e alla nuova concezione dell’uomo del Cinquecento, artefice del proprio destino. Al termine, proseguimento a piedi per raggiungere l’albergo. Cena e pernottamento.

2° giorno, sabato 25 marzo 2023: escursione a CIVIDALE DEL FRIULI e UDINE
Prima colazione in albergo. Sistemazione in pullman e partenza per Cividale del Friuli, antica e piacevole città, fondata da Giulio Cesare nel 50 a.C. con il nome di Forum Iulii, da cui proviene il nome “Friuli”, e divenuta poi, nel 568 d.C., sede del primo ducato Longobardo in Italia e in seguito, per alcuni secoli, residenza dei Patriarchi di Aquileia. Incontro con la guida e inizio delle visite in città, con il Monastero di Santa Maria in Valle e Tempietto Longobardo, il Duomo e il Museo Cristiano del Duomo, che conserva l’Ara di Ratchis e il Battistero di Callisto e una piacevole passeggiata tra Piazza Paolo Diacono e il Ponte del Diavolo. Al termine, trasferimento sui Colli Orientali del Friuli e light-lunch con degustazione vini. Pomeriggio dedicato alle visite nella splendida città di Udine, vivace e di elegante impronta veneziana, vera e propria città a misura d’uomo, collocata al centro della pianura friulana orientale: ammireremo la bella Piazza della Libertà, la meravigliosa Loggia del Lionello, magnifico esempio di gotico veneziano e luogo emblematico delle autonomie cittadine, eretta tra il 1448 e il 1456 su disegno dell’orafo Nicolò Lionello, il porticato di San Giovanni, la Torre dell’Orologio ed entreremo nello splendido Museo Diocesano con le Gallerie del Tiepolo, all’interno del Palazzo Patriarcale di Udine, residenza dei Patriarchi di Aquileia dal 1593 al 1751 e oggi dell’arcivescovo. La collezione comprende numerose opere, tra cui gli affreschi settecenteschi di Giambattista Tiepolo, che decorò il soffitto dello Scalone d’onore, la Galleria degli ospiti e la Sala Rossa per volere dell’allora patriarca Dionisio Dolfin. Al termine delle visite, rientro in albergo per la cena e il pernottamento.

3° giorno, domenica 26 marzo 2023: SPILIMBERGO – SAN DANIELE DEL FRIULI e rientro
Prima colazione in albergo e partenza per raggiungere il borgo di Spilimbergo, antico feudo degli Spengenberg, situato sulla sponda del fiume Tagliamento. Il borgo, di antiche origini e che si sviluppò, durante il Medioevo e il Rinascimento, a partire dal castello, fulcro della cittadina, rappresenta una fra le più belle e interessanti città d’arte dell’intera regione. Sontuosi edifici si affacciano alla corte del castello (esterni) in un armonioso dispiegarsi di stili, dal Romanico al Gotico, al Veneto del Rinascimento: fra di essi spicca il quattrocentesco “palazzo dipinto” (esterno), dalle belle trifore gotiche e rinascimentali e dagli scenografici affreschi sulla facciata. Passeggiata guidata nel borgo e proseguimento in pullman per raggiungere San Daniele del Friuli, adagiato su una collina e conosciuto a livello internazionale per la produzione di un prosciutto dal sapore inimitabile, famoso in tutto il mondo. Light-lunch in prosciuttificio e, a seguire, passeggiata guidata per esterni nella cittadina. Al termine delle visite, sistemazione in pullman e partenza per il rientro a Bologna. L’arrivo a destinazione è previsto intorno alle ore 20:30/20:45.

Nota bene: L’ordine delle visite potrebbe subite variazioni, mantenendo in ogni caso inalterati i contenuti del programma.