Skip to main content
  • Categoria

La Rocca di Bardi in Val di Taro e il Castello di Torrechiara

Domenica 19 Giugno

Partenza


Dal 19/06/2022
al 19/06/2022

durata: 1 giorno

€ 82.00

Dettaglio quota

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE   minimo 25 partecipanti  € 82,00

Comprende: viaggio in pullman g.t.; ingresso e visite guidate ai castelli, come da programma; accompagnatore; assicurazione interassistance.
Non comprende: il pranzo; mance ed extra di natura personale; tutto quanto non specificatamente indicato.

 ESCURSIONE ORGANIZZATA NEL RISPETTO DELLE NORMATIVE PER LA SICUREZZA DI PARTECIPANTI

E’ ATTUALMENTE OBBLIGATORIO L’USO DELLA MASCHERINA FFP2 A BORDO DEL PULLMAN

 Iscrizioni immediate!!!

Fino ad esaurimento posti

POSSIBILITA’ DI ISCRIZIONE CON PAGAMENTO ANCHE TRAMITE BONIFICO BANCARIO

INDICANDO COGNOME, NOME E VIAGGIO  IBAN UNICREDIT: IT 02 C 02008 02480 000002855440

Orari e luoghi di partenza

–  Bologna,  Autostazione Pens. 25 alle ore 7.10
–  Bologna,  Centro Borgo Ipercoop su via M.E.Lepido/ang. Via Normandia alle ore 7.30

Sistemazione in pullman e partenza via autostrada, direzione Parma. Proseguendo lungo la Valle de Taro arrivo a Bardi, dominata dalla Fortezza, suggestivamente aggrappata su uno sperone di roccia, ideata a difesa del territorio circostante, nei secoli ampliata, divenendo una straordinaria testimonianza del mutamento dei costumi e degli stili di vita nel corso dei secoli. Passeggiata nel borgo fino al Castello: ingresso e visita guidata. Al termine tempo a disposizione per il pranzo libero nel borgo. Nel pomeriggio trasferimento a Torrechiara per la visita al Castello, dalla geometria rigorosa irta di torri merlate e sovrastante l’omonimo borgo e il dolce paesaggio della valle. L’imponente mole, edificata per amor cavalleresco di Pier Maria Rossi per Bianca Pellegrini, è tra le maggiori e migliori architetture fortificate dell’Emilia-Romagna; costruito a metà del Quattrocento conserva le sale mirabilmente decorate da Cesare Baglione (fine sec. XVI) e la Camera d’Oro, l’ambiente più pregevole del complesso, autentico gioiello dedicato alla celebrazione dei due amanti e affrescato nel 1462 da Benedetto Bembo. Partenza per il ritorno a Bologna, con arrivo in serata.