Skip to main content
  • Categoria

FONDAZIONE PRADA, MILANO E I NAVIGLI

Venerdì 21 Ottobre 2022

Partenza


Dal 21/10/2022
al 21/10/2022

durata: 1 giorno

€105,00

Dettaglio quota

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE   minimo 25 partecipanti  € 105,00

Comprende: viaggio in pullman g.t. e ztl per la città di Milano; guida per le visite a Milano; diritti di prenotazioni ed ingresso alla Fondazione Prada; accompagnatore; assicurazione.

Non comprende: il pranzo; mance ed extra di natura personale; eventuali altri ingressi; tutto quanto non specificatamente indicato.

ESCURSIONE ORGANIZZATA NEL RISPETTO DELLE NORMATIVE PER LA SICUREZZA DI PARTECIPANTI

E’ ATTUALMENTE OBBLIGATORIO L’USO DELLA MASCHERINA FFP2 A BORDO DEL PULLMAN

Iscrizioni immediate!!!

Fino ad esaurimento posti

Possibilità di iscrizione con pagamento tramite bonifico bancario

indicando cognome, nome e viaggio
IBAN UNICREDIT: IT 02 C 02008 02480 000002855440

 

 

Orari e luoghi di partenza

–  Bologna,  Autostazione Pens. 25 alle ore 6.30
–  Bologna,  Centro Borgo Ipercoop su via M.E.Lepido/ang. Via Normandia alle ore 6.50

Sistemazione in pullman e partenza per Milano. All’arrivo incontro con la guida scoperta di una zona dalla storia quasi millenaria dove si fondono storia, architettura e tecnica: i Navigli. Dalla Darsena, un tempo affollata di barconi, si prosegue nel cuore della vecchia Milano fra vicoli e ponti, case di ringhiera e “casere” che caratterizzavano la zona e in particolare “il borgh di Formagiatt”; la visita terminerà al vicolo dei lavandai dove le lavandaie sedevano sul “brelin” per lavare i panni sulla “preia” e con la chiesetta di San Cristoforo per raccontare curiosità e atmosfere d’altri tempi. E sarà l’occasione per raccontare la vita di Alda Merini: la “poetessa dei Navigli”.   Tempo a disposizione per il pranzo libero. Nel pomeriggio,  attraversando la nuova sede  della prestigiosa  Università Bocconi,   trasferimento in pullman  e  ingresso alla Fondazione Prada:

un’immersione a tutto tondo nelle nuove frontiere dell’arte, dove contenitore e contenuto dialogano in totale sinergia. La sede milanese della Fondazione è caratterizzata da un’articolata configurazione architettonica che combina edifici preesistenti (come una distilleria risalente agli anni dieci del Novecento) e tre nuove costruzioni; qui sono esposte opere d’arte provenienti dalla collezione privata di Miuccia Prada e Patrizio Bertelli e i lavori d’ artisti come Carla Accardi, Jeff Koons, Mona Hatoum, Pino Pascali, Damien Hirst e  Carsten Höller e offrono uno sguardo sulle principali tendenze dell’arte contemporanea in Italia e all’estero. Al termine, partenza per il ritorno a Bologna.