Skip to main content
  • Categoria

FERRARA MOSTRA “RINASCIMENTO” a P. Diamanti e P. Schifanoia. VISITA GUIDATA TEATRALIZZATA

Sabato 18 marzo 2023

Partenze


Dal 18/03/2023
al 18/03/2023

durata: 1 giorno

€ 74.00

Dettaglio quota

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE   minimo 15/massimo 23 partecipanti   € 74

Supplemento trasferimento (treno regionale andata/ritorno + bus urbano andata/ritorno) € 15

LA QUOTA COMPRENDE: * Biglietto d’ingresso alla mostra “Rinascimento a Ferrara. Ercole de’ Roberti e Lorenzo Costa” a Palazzo dei Diamanti; *Biglietto d’ingresso a Palazzo Schifanoia; *Visita guidata teatralizzata, con guida in costume di scena, alla mostra “Rinascimento a Ferrara” a Palazzo Diamanti e a Palazzo Schifanoia, come da programma; *Radioguide ad ausilio durante l’intero percorso di visita *Assicurazione sanitaria.

LA QUOTA NON COMPRENDE: Supplemento (facoltativo) per trasferimento Bologna – Ferrara andata-ritorno con treni regionali + bus urbani locali andata-ritorno a Ferrara, inclusa assistenza di accompagnatore; pranzo; tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.

 

ISCRIZIONI ENTRO IL 28 FEBBARIO 2023, SALVO ESAURIMENTO POSTI

POSSIBILITA’ DI ISCRIZIONE CON PAGAMENTO ANCHE TRAMITE BONIFICO BANCARIO, INDICANDO COGNOME, NOME E VIAGGIO – IBAN UNICREDIT: IT 02 C 02008 02480 000002855440

 

Per chi opta per la partenza in treno da Bologna C. le: appuntamento alle ore 7:50, davanti all’ingresso dell’Atrio Centrale, su P. le Medaglie D’Oro

Treni considerati in andata e in ritorno:

BOLOGNA C. LE 08:12      FERRARA 08:42             RV3966     ///     FERRARA 18:45            BOLOGNA C. LE 19:30   R 17973

Per chi opta per il ritrovo direttamente a Ferrara: appuntamento alle ore 9:30 davanti all’ingresso di Palazzo Diamanti, su Corso Ercole I d’Este

Accompagnati da Leonello d’Este, il “Principe-filosofo”, entreremo a Palazzo Diamanti, ove è allestita la mostra “Rinascimento a Ferrara. Ercole de’ Roberti e Lorenzo Costa”, prima tappa di uno straordinario progetto culturale incentrato sul Rinascimento ferrarese. L’esposizione offre al visitatore la grande opportunità di approfondire due notevoli interpreti dell’epoca, con oltre 100 opere provenienti da Musei e Collezioni di tutto il mondo. I due artisti appartennero a due generazioni diverse: Ercole de’ Roberti fu il più giovane e innovativo interprete tra quanti parteciparono all’impresa del Salone dei Mesi in Schifanoia, proseguendo poi il suo percorso artistico tra la città di Bologna e nuovamente la Corte Estense. Lorenzo Costa, di dieci anni più giovane, ne colse l’eredità e lo stile, per poi trasferirsi a Bologna, presso i Bentivoglio, e maturare in una direzione di maggiore morbidezza e di calma classicità. L’itinerario espositivo sarà completato da un approfondito contesto, tra i Maestri di loro riferimento e a loro contemporanei, in una continua sponda di dialogo.

Al termine del percorso di visita all’interno della mostra, proseguiremo a piedi lungo l’antica Via degli Angeli, dove il “nostro” Leonello, precursore e ispiratore della Ferrara che verrà di lì a qualche decennio, narrerà di quegli spunti astrologici, magici e numerici che resero (e continuano a rendere!) Ferrara la più bella e degna “Capitale del Rinascimento” nella sua autentica e inimitabile perfezione, voluta da una dinastia, quella degli Este, dove, sin dai tempi del nostro protagonista, persino il colore degli abiti indossati dialogava con gli astri!

Tempo a disposizione per il pranzo libero.

Nel pomeriggio, proseguimento del percorso esperienziale di visita guidata a Palazzo Schifanoia che raggiungeremo a piedi insieme alla nostra guida: entreremo in una delle residenze estensi più celebri e importanti, divenuta famosa grazie alla riscoperta, agli inizi dell’Ottocento, di uno dei cicli affrescati più suggestivi e misteriosi nella storia dell’arte, il Salone dei Mesi, opera completata nel 1471 per risaltare l’elevazione a duca di Borso d’Este. Proprio in questi affreschi scopriremo tematiche e rimandi tra arte, astrologia ed ermetismo, intrecciati con i grandi maestri ferraresi del Rinascimento cui la mostra di Palazzo Diamanti è dedicata. Oggi Palazzo Schifanoia accoglie, inoltre, il Museo Civico e ritorna al percorso di visita completo grazie al restauro e alla riapertura al pubblico dell’ala trecentesca, la più antica dell’edificio, danneggiata dai sismi del 2012. La costruzione del palazzo risale infatti alla fine del Trecento e si colloca in una particolare area della Ferrara del tempo. Gli interni presentano numerose decorazioni pittoriche di grande interesse, nonché sculture, stucchi, miniature e medaglie.

Nota bene: l’ordine delle visite potrebbe subire variazioni, mantenendone in ogni caso invariato il contenuto.