Skip to main content
  • Categoria

Ferragosto in Abruzzo Parchi, montagne, abbazie, castelli e borghi incantati

dal 13 al 17 Agosto

Partenza


Dal 13/08/2022
al 17/08/2022

durata: 5 giorni

€ 790.00

Dettaglio quota

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE   minimo 25 partecipanti          € 790.00

SUPPLEMENTO SINGOLA (numero limitato)                                                    € 180.00

LA QUOTA COMPRENDE: *Viaggio in pullman G.T.; *Sistemazione in albergo 4 stelle nei pressi di Celano ( a 800 metri di altitudine) in camere doppie con servizi privati; *Trattamento di mezza pensione  in albergo; * 4 pranzi in ristorante; *bevande ai pasti; *Navette per raggiungere Rocca Calascio; *Visite con guida locale come da programma; *Ausilio di radio durante le visite; *Assistenza dell’agenzia per tutto il viaggio;  *Spese di gestione pratica, obbligatorie e non rimborsabili, comprensive di assicurazione annullamento e sanitaria (€ 20.00).

LA QUOTA NON COMPRENDE: Un pranzo libero a l’Aquila, Ingressi ( cica € 10.00, se prevista; mance ed extra di natura personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce: la quota comprende

ESCURSIONE ORGANIZZATA NEL RISPETTO DELLE NORMATIVE VIGENTI.

PER POTER VIAGIARE SI DEVE ESSERE IN POSSESSO DI SUPER GREEN PASS. E’ OBBLIGATORIO L’USO DELLA MASCHERINA FFP2 IN PULLMAN , NEGLI AMBIENTI CHIUSI E ALL’APERTO, IN CASO NON SI RIESCA A MANTENERE IL DISTANZIAMENTO

LE ISCRIZIONI SONO APERTE FINO A ESAURIMENTO POSTI:

PER L’ISCRIZIONE SI CHIEDE IL PAGAMENTO DI UN ACCONTO DI € 200,00 ENTRO IL 20 MAGGIO

 SALDO UN MESE PRIMA DELLA PARTENZA

 

 

 

POSSIBILITA’ DI ISCRIZIONE CON PAGAMENTO ANCHE TRAMITE BONIFICO BANCARIO

INDICANDO COGNOME, NOME E VIAGGIO

IBAN UNICREDIT: IT 02 C 02008 02480 000002855440

13 Agosto, sabato: BOLOGNA/MEDICINA – ROCCA CALASCIO – BOMINACO – CELANO
Di buon mattino partenza in pullman da Bologna, autostazione, pensilina 25/Medicina, procedendo via autostrada verso Pescara. Lasciata l’autostrada ci si addentra in Abruzzo fino a raggiungere Calascio, un piccolo e affascinante borgo di origini medievali che sorge su un’altura a 1460 metri d’altitudine, dominata da un’imponente rocca costruita intorno al XII secolo in una posizione strategica che consentiva di controllare le vallate abruzzesi. In seguito ad un violento terremoto, verificatosi nel XVIII secolo, rocca Calascio è andata in parte distrutta e abbandonata per venire riscoperta negli anni Ottanta, quando venne scelta come set cinematografico da famosi registi per la sua atmosfera affascinante, la sua storia e gli splendidi panorami. Arrivo in prossimità del borgo dove, lasciato il pullman, si prendono delle navette per raggiungere la rocca e il vicino ristorante: pranzo leggero e visita al complesso. Nel pomeriggio proseguimento per Bominaco, splendido paesino medievale dove si visita l’Oratorio di San Pellegrino, fondato da Carlo Magno nell’VIII secolo e riedificato nel 1263. Il suo interno è interamente affrescato ed è un vero e proprio spettacolo. Definita la Cappella Sistina d’Abruzzo, è un importante testimonianza della pittura medievale abruzzese, dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1996.  Sistemazione in albergo in zona Celano: cena e pernottamento.

14 Agosto, domenica: visite di ROCCA DI CAMBIO – L’AQUILA – TAGLIACOZZO
Dopo la prima colazione in albergo incontro con la guida e partenza in direzione L’Aquila. Sosta a Rocca di Cambio, piccolo paese situato tra le montagne in una posizione arroccata sull’Altipiano delle Rocche, immerso in una splendida natura. Visita all’Abbazia di Santa Lucia, edificata nel XII secolo e decorata con una serie di splendidi affreschi di scuola giottesca. Arrivo a l’Aquila, la principale città dell’Abruzzo per importanza storica e per ricchezza di monumenti, racchiusi all’interno delle mura medievali. Visita del centro storico e dei suoi gioielli, ritornati al loro antico splendore dopo il terremoto del 2009: la Basilica di San Bernardino, superbo monumento dedicato al grande santo, la Piazza del Duomo, il centro della città: ornata da fontane, sulla quale si affaccia il Duomo, la Basilica di S. Maria Collemaggio, con la preziosa facciata arricchita da uno splendido portale romanico, il castello Cinquecentesco (solo esterno), oggi sede del Museo Nazionale e la Fontana delle 99 cannelle, divenuta  il simbolo del capoluogo abruzzese. Pranzo libero.  Nel pomeriggio sulla via del rientro sosta a Tagliacozzo, uno dei Borghi più belli d’Italia, che sorge nel cuore della storica regione della Marsica, con un centro storico ricco di eleganti palazzi e chiese, circondato da verdi boschi e fresche sorgenti. Cuore del borgo è la centrale Piazza dell’Obelisco, una delle più belle della regione, circondata da edifici rinascimentali. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

15 Agosto, lunedì: visite di CORFINO, PESCOCOSTANZO, SULMONA
Prima colazione in albergo e pranzo in corso di visite. Giornata dedicata alla scoperta di alcune località di grande interesse: si inizia con Corfino, incantevole borgo posto nel cuore della Valle Peligna, che fu capitale della Lega Italica durante la guerra sociale contro Roma. Visita alla Concattedrale valvense di San Pelino, eretta sul luogo del martirio di questo santo, dove venne fondato anche un cimitero paleocristiano e che è formata da un complesso di tre edifici, in parte riportati al rigore romanico-gotico all’inizio del secolo scorso. Si prosegue poi con Pescocostanzo, una piccola città d’arte tra le montagne abruzzesi. Annoverato fra i Borghi più belli d’Italia vanta un centro storico che conserva il rigoroso e ordinato assetto urbanistico del passato: un tripudio di edifici rinascimentali e barocchi a cui si intervallano tipiche abitazioni a schiera, dotate di straordinaria unicità architettonica. Infine la pittoresca cittadina di Sulmona, terra natia del poeta Ovidio e celebre in tutto il mondo per la tradizione secolare dei confetti, incastonata nella Valle Peligna ai piedi del Parco Nazionale della Maiella. Il suo centro storico, considerato tra i più belli e meglio conservati d’Abruzzo, possiede importanti monumenti tra cui il meraviglioso Palazzo della SS Annunziata, la Basilica di San Panfilo, eretta sui resti del tempio di Apollo e Vesta, l’acquedotto medievale del XIII secolo, suggestivo monumento rettilineo con 21 arcate. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

16 Agosto, martedì: visite di SCANNO, VILLETTA BARREA, E PESCASSEROLI
Prima colazione in albergo e pranzo in ristorante in corso di visite.  Partenza per Scanno, dove si arriva attraverso un paesaggio unico caratterizzato dalle suggestive “Gole del Sagittario”. Visita al centro storico, considerato tra i più caratteristici della regione. Il paese conserva intatti usi e costumi della tradizione abruzzese. E’ possibile, infatti, scorgere tra i vicoli del paese le anziane signore con il vestito tradizionale e osservare gli artigiani orafi preparare gioielli in filigrana tra i quali la tradizionale “presentosa”. Lasciata questo piacevole borgo ci si dirige verso Villetta Barrea, centro di soggiorno ideale per il turismo naturalistico, situato nel Parco Nazionale d’Abruzzo ai piedi del Monte Mattone. Trasferimento alla Riserva Integrale della Camosciara, “anfiteatro naturale” che deve il suo nome all’elevata presenza di camosci, per una rilassante passeggiata immersi in una natura davvero spettacolare. L’ultima tappa della giornata sarà Pescasseroli, borgo medievale, sede amministrativa del Parco Nazionale d’Abruzzo e Molise, circondato da boschi secolari e montagne selvagge, che domina con i suoi 1167 metri l’Alta Valle del fiume Sangro. Passeggiando nel centro storico si trovano vicoli ornati di fiori, negozi di artigianato con deliziosi orologi a cucù e un’estrema simbiosi tra natura e architettura. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

17 Agosto, martedì: CELANO – SAN CLEMENTE A CASAURIA – ATRI – MEDICINA/ BOLOGNA
Prima colazione in albergo e inizio del viaggio di rientro. Sosta al complesso di San Clemente a Casauria, uno dei maggiori esempi di architettura religiosa medievale del centro-sud Italia. Il complesso benedettino, la cui fondazione risale al IX secolo, fu fatto erigere dall’imperatore Ludovico II del Sacro Romano Impero e dedicato a San Clemente in occasione del trasferimento delle spoglie del papa martire. Nel XII secolo arrivarono all’abbazia pregevoli maestranze che l’abbellirono con importanti opere d’arte. Caduta nell’oblio venne riscoperta da Gabriele D’Annunzio che la fece dichiarare Monumento Nazionale, riportandola all’antico splendore. Infine si giunge ad Atri, cittadina abruzzese arroccata sulle colline in provincia di Teramo. Di origini antichissime, oggi si presenta come un centro piccolo e raccolto, ricco di bellezze artistiche, architettoniche e scorci suggestivi. La cittadina è anche famosa per la produzione secolare della liquerizia. Conclusa la visita pranzo in ristorante e inizio del viaggio di rientro per raggiungere le località di partenza in serata.