Skip to main content
  • Categoria

Ferragosto ai piedi delle Alpi sul Lago di Viverone

Dal 11 al 15 Agosto

Partenza


Dal 11/08/2022
al 15/08/2022

durata: 5 giorni

€ 825.00

Dettaglio quota

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE   minimo 25 partecipanti  € 825,00
SUPPLEMENTO SINGOLA     (numero limitato)   €     120,00

La quota comprende: viaggio in pullman g.t.; sistemazione prevista presso HOTEL MARINA  4* sul lago con piscina esterna e spiaggetta in erba; trattamento mezza pensione in hotel (cena 3 portate/bevande incluse)+un pranzo al sacco; degustazione con snack del primo giorno; escursione con guida locale in Valchiusella + pranzo-leggero; visita con guida Ivrea e Borgofranco + pranzo; accompagnatrice; spese di gestione pratica comprensive di assicurazione annullamento e sanitaria obbligatorie (€ 40,00 non rimborsabili in caso di cancellazione).

La quota non comprende:   i pranzi liberi (ultimo giorno); gli ingressi (es.: Ricetto di Candelo € 5 circa; Forte di Bard € 8 circa); tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La Quota Comprende”; tassa di soggiorno (€ 9 circa).

Note:

  • ABBIGLIAMENTO E CLIMA: per via del tipo di escursioni, consigliamo abbigliamento pratico, sportivo e scarpe comode
  • DOCUMENTO RICHIESTO carta di identità
  • Le escursioni potrebbero variare nell’ordine
  • GITA ORGANIZZATA NEL RISPETTO DELLE NORMATIVE PER LA SICUREZZA DI PARTECIPANTI

E’ ATTUALMENTE ANCOFRA OBBLIGATORIO L’USO DELLA MASCHERINA FFP2 A BORDO DEL PULLMAN

LA CAPIENZA SUI PULLMAN è ORA AL 100%

Iscrizioni aperte, fino ad esaurimento posti.

Acconto di € 180 entro il 15 giugno

Saldo entro il 10 luglio.

POSSIBILITA’ DI ISCRIZIONE CON PAGAMENTO ANCHE TRAMITE BONIFICO BANCARIO INDICANDO COGNOME, NOME E VIAGGIO
IBAN UNICREDIT: IT 02 C 02008 02480 000002855440

Giovedì 11 agosto – in viaggio verso il Lago di Viverone, attraverso il Monferrato
Orari e luoghi di partenza

  • Bologna, Autostazione Pens. 25 alle ore 6.30
  • Borgo Panigale, Via M.E.Lepido ang. Via Normanda alle ore 6.50

Sistemazione in pullman e partenza per il Piemonte. Arrivo a Crea, nel cuore del Monferrato, dove su un poggio in mezzo al parco sorge l’omonimo santuario, frequentato luogo di culto fin dal XVI secolo; visita al complesso monumentale ‘Sacro Monte’, formato da 23 cappelle e cinque romitori, oltre alla bella chiesa dedicata all’Assunta (che insieme ai Sacro Monti del Piemonte fa parte dell’Unesco). Trasferimento alla Cantina Zanello, tra vigneti ulivi e piante da frutta, per la visita e la degustazione di vini locali, accompagnati da formaggi e salumi. Nel pomeriggio visita di Cella Monte, classificato Borghi più belli d’ Italia, caratterizzato da case in Pietra Cantone; visita all’ Eco museo sempre della Pietra Cantone con Infernot (cantina tipica della zona scavata nell’arenaria). Proseguimento in pullman per il Lago di Viverone. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

Venerdì 12 agosto – Il Forte di Bard e Chamois
Partenza per la Valle D’Aosta. Sosta a Pont-Saint-Martin, presso il ponte romano che ha resistito ai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale e a seguire presso l’arco di Donnas, 200 metri di strada romana scalpellata nella roccia viva. Proseguimento per il Forte di Bard, poderosa fortificazione all’interno della quale si può  ammirare uno splendido museo delle Alpi.  Arrivo a Buisson, da questa frazione parte la funivia che porta a Chamois (mt. 1800), il comune più alto della Valle d’Aosta, raggiungibile solo attraverso questo mezzo. Vero nido d’aquila, è stata inserita nel novero delle “Perle delle Alpi”, titolo che premia i comuni montani più virtuosi per sostenibilità ambientale, un luogo senza tempo, dove non circolano automobili. Passeggiata nel centro storico, con visita della chiesetta ottocentesca, e del grenier in legno del 1400, il campo dove cresceva l’orzo della birra più alta d’Europa. Per coloro che avranno voglia di fare due passi si suggerisce la passeggiata all’altiporto con visita del villaggio di Suisse (4 km circa e 100 m di dislivello). Pranzo con pic-nic (fornito dall’hotel). Ritorno in hotel. Cena e pernottamento.

 

Sabato 13 agosto – escursione in Valchiusella
Partenza per la Valchiusella, la più allegra, scanzonata e geniale delle valli canavesane, tra Piemonte e Val D’Aosta (che si trova a un’altitudine tra i 500 e i 700 metri). È la valle Canavesana più “magica” fra scenari naturali, testimoni di un passato minerario; ricca di antiche pievi e campanili, tenuti a bada dal sonno-vigile della Bella Dormiente, la montagna che domina la zona. Itinerario attraverso piccoli paesi alla scoperta delle tradizioni e delle antiche origini, della cultura della canapa e della tessitura con visite a mulini, torchi e l’antico telaio ancora attivo che produce e spedisce il cashmere più puro a famose case dell’alta moda internazionale. Visita ad un’affascinante Ka’ del 1500, meravigliosa e fresca; pranzo in “piola“- tipica trattoria della valle. Nel pomeriggio sosta per una degustazione delle famose “tome” della valle. Ritorno in hotel. Cena e pernottamento.

 

Domenica 14 agosto – Ivrea e Borgofranco
Partenza per Ivrea, piccola e allegra cittadina, da sempre protagonista in prima persona della Grande Storia Nazionale. Ivrea-Eporedia che nasce sull’oro, e viene fondata per divinazione dai romani ben 100 anni prima di Aosta e Torino; Ivrea prima capitale d’Italia con Re Arduino dalle epiche liti con il Vescovo Varmondo. Incontro con la guida e inizio della passeggiata alla scoperta della città, le cui visite culminano con l’esperienza unica e irripetibile della Fabbrica Sociale di Adriano Olivetti: una fabbrica che forniva all’uomo lavoratore una rete completa di Servizi Sociali, dai trasporti agli asili; a testimonianza del racconto di un’epoca rimangono le pregevoli architetture Olivettiane, recentemente inserite nel Patrimonio dell’Unesco. Trasferimento a Borgofranco d’Ivrea. Pranzo tipico della zona a base di tagliere canavesano misto e “miasse” farcite con prodotti locali. Nel pomeriggio inizio del tour “Barocco e Balmetti”; i Balmetti sono tipiche cantine (balme) addossate al massiccio del Mombarone, dove potrete vivere l’esperienza affascinante di toccare con mano il “Respiro della Montagna”, chiamato “Ora”: un soffio perenne di aria fredda veicolata attraverso corridoi interni e fenditure nelle pietre che soffia ogni minuto di ogni giorno di ogni mese, dal tempo dei tempi. Con il passare dei secoli l’uomo ha sapientemente potuto sfruttare questo fenomeno geologico come antro in cui conservare e stagionare alimenti e vini. Sarà possibile entrare nei balmetti più belli, in un percorso naturalistico affascinante. Degustazione dei buonissimi Canestrelli,  che Lady-D si faceva spedire appositamente in Inghilterra. Visita guidata al ricetto di Borgofranco: posizionato strategicamente sulla Via Francigena, nasconde una storia importante, condita di intrighi, passioni, spie e assassini alla corte dei Marini Savoia; visita del Palazzo Marini, ricco di decorazioni barocche. Ritorno in hotel. Cena e pernottamento.

 

Lunedì 15 agosto – Oropa, il Ricetto di Candelo e il viaggio di ritorno a Bologna
Partenza per il Santuario di Oropa il più importante e imponente Santuario dell’arco alpino occidentale, scrigno d’arte e di cultura, recentemente riconosciuto Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Visita dei cortili, della Basilica antica ove si venera un’antichissima statua lignea della Vergine. Possibilità di partecipare alla Santa Messa. Oppure di salire in seggiovia al Lago Mucrone. Pranzo libero (o con pic-nic da prenotare in hotel). Nel pomeriggio trasferimento a Candelo la visita del Ricetto, interessantissima struttura fortificata contadina di epoca tardo-medievale, che offre scorci e suggestioni uniche: camminare tra le sue acciottolate è come “andare su e giù” per il Medio Evo alla scoperta di momenti legati alla cultura contadina con particolare riguardo alla vinificazione che tuttora avviene in alcune cantine. Partenza per il viaggio di ritorno a Bologna.