CHIAMACI
051/261036
Dove vuoi andare?
RICERCA VIAGGIO

TUNISIA

COSA VEDERE

Più di 1300 chilometri di costa con 300 giorni di sole all'anno, 3 millenni di storia, il fascino delle oasi ai bordi del deserto e delle escursioni a dorso di dromedario, l'emozione dei rally sahariani, il relax della talassoterapia, il piacere del golf, delle immersioni subacquee, del windsurf. La Tunisia è una delle località più complete dal punto di vista delle attrazioni turistiche con il valore aggiunto della vicinanza: è facilissima da raggiungere, infatti, grazie a frequenti collegamenti aerei giornalieri da Milano e Roma.

QUANDO ANDARE

Per visitare Tunisi, le altre città sulla costa e le alture del nord, si possono scegliere le stagioni intermedie (aprile, maggio e ottobre). 
Per fare i bagni si può andare da giugno a settembre. La stagione balneare è abbastanza lunga, soprattutto nella costa orientale, che è riparata dalle perturbazioni atlantiche, tanto che si può protrarre fino a metà ottobre. 
Il deserto può essere visitato in inverno, o comunque quando le temperature massime sono inferiori ai 30 gradi, vale a dire da novembre a marzo. In inverno le giornate sono miti e il sole brilla spesso, mentre di notte può fare freddo. 
L'estate non è la stagione migliore per visitare il deserto tunisino, e se lo si vuole fare bisogna mettere in conto il caldo torrido. Nelle zone desertiche vi sono alberghi con piscina, ma in estate il caldo è così intenso che anche prendere il sole può essere difficoltoso. Un compromesso tra escursioni nel deserto e soste in piscina lo si può trovare semmai nelle stagioni intermedie, ad aprile e ottobre. Ben diverso il discorso relativo alla costa, dove in estate il caldo è meno intenso anche se più umido, ma comunque temperato dalle brezze, e durante l'estate si presta alla vita da spiaggia.

DOCUMENTI

Per entrare in Tunisia è necessario il passaporto. In caso di viaggio organizzato è riconosciuta la carta d'identità valida per l'espatrio.

LINGUA

L'arabo è la lingua ufficiale ma il francese è parlato ovunque.

ABBIGLIAMENTO

In inverno: per Tunisi e la costa, vestiti di mezza stagione, una giacca e un maglione, impermeabile o ombrello; per le aree montuose, vestiti caldi e cappotto; per il deserto, vestiti leggeri, ma anche maglione, giubbotto o giacca a vento per la sera, foulard per proteggersi dalla sabbia. 
In estate: per la costa, vestiti leggeri, eventualmente un foulard per la brezza e una felpa leggera per la sera. Per il deserto, vestiti leggerissimi, coprenti e in tessuto naturale (cotone o lino), cappello e foulard per il deserto e per il vento dal deserto; per le donne è meglio evitare calzoncini e minigonne, soprattutto nelle aree rurali e non turistiche; occhiali da sole anche graduati al posto delle lenti a contatto (per via della sabbia), una felpa per la sera, per la montagna o per gli eventuali pernottamenti in tenda; sacco a pelo per i pernottamenti all'aperto; scarponcini da trekking o sandali. 

FUSO ORARIO

Stessa ora italiana in inverno, un'ora in meno quando in Italia è in vigore l'ora legale.

VACCINAZIONI

Per entrare in Tunisia non è necessario effettuare alcun vaccino. Si consiglia tuttavia il vaccino contro la febbre tifoide e l'epatite A.
 
RICHIEDI INFORMAZIONI

Petroniana

Vai al BLOG