CHIAMACI
051/261036
Dove vuoi andare?
RICERCA VIAGGIO

IL NEONATO PERCORSO, CHE UNISCE ALCUNI FRA I SANTUARI MARIANI PIÙ SIGNIFICATIVI DELL’APPENNINO BOLOGNESE

Partenza
dal 18/04/2020
al 18/04/2020
35.00 €
Dettaglio quota +
Quota individuale a minimo 25 partecipanti euro 35,00
La quota comprende: viaggio in pullman, accompagnatore turistico per l’intera giornata. Assicurazione sanitaria.
La quota non comprende: tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.
Attenzione: non sono previsti ingressi ma ogni Santuario richiede un’offerta libera
 
 
STAMPA
SCARICA PDF
PROGRAMMA VIAGGIO
LA VIA MATERDEI - I Grandi Cammini
Una ricca giornata alla scoperta di alcune perle nascoste del nostro Appennino, godendo delle bellezze naturali ed artistiche, lungo un itinerario particolarmente suggestivo da un punto di vista spirituale, ma altresì ricco di bellezze paesaggistiche.
 ore 8:45  Ritrovo a Bologna - autostazione, pensilina 25
ore 9:00:  partenza in pullman. Trasferimento al Santuario Santa Maria di Zena, sul Monte delle Formiche. In una incredibile cornice paesaggistica, su uno dei punti più affascinanti del Contrafforte Pliocenico, si potrà visitare il Santuario, meta di pellegrinaggi e luogo ricco di storia ed aneddoti.
Ore 10:30 Trasferimento alla frazione di Campeggio di Monghidoro, dove si potrà ammirare una ricostruzione della Grotta di Lourdes. Edificata a partire dal 1923, per volere dell’allora parroco Don Augusto Bonafé, grande appassionato di pellegrinaggi, grazie all’opera di volontari della zona, in breve tempo divenne meta di pellegrinaggio per molti fedeli. A poca distanza si trova il Santuario di Madonna dei Boschi, sulla strada principale di collegamento fra Bologna e Firenze. Conosciuto in origine con il nome di “Beata Vergine del Nuvoleto” o “Bocca di Nugoletto”, prese il nome attuale nel 1755.
La nascita del santuario è collegata ad un’immagine in terracotta della Madonna di San Luca posta su di un pilastro nel 1626, sul quale fu edificato il santuario. Eretto nel 1680 e dedicato alla Madonna di San Luca stessa, fu arricchito di sculture da Antonio Gamberini nel 1785. L’interno ospita numerose opere d’arte, tra le quali due statue dei SS. Pietro e Paolo, un Cristo deposto ed una tela con San Giuseppe e Santi.
Dopo una breve pausa, ci si sposterà nuovamente per trasferirsi a Piamaggio, che ospita il Santuario della Madonna del Rosario di Pompei, simbolo della grande devozione e dello sforzo della comunità locale, che lo ha costruito interamente a proprie spese.
Tempo a disposizione per il pranzo libero (a Piamaggio ci sono due ottimi ristoranti, e un bar). Dopo la pausa pranzo visita del locale Museo della Civiltà contadina e Piccolo Museo dell’Emigrante, sorprendentemente ricco di elementi di richiamo.  Rientro in bus in serata a Bologna.
VEDI DETTAGLIO COMPLETO
RICHIEDI INFORMAZIONI