CHIAMACI
051/261036
Dove vuoi andare?
RICERCA VIAGGIO

CENTO E LA MOSTRA DEL GUERCINO E PIEVE DI CENTO 15 febbraio 2020

Partenza
dal 15/02/2020
al 15/02/2020
55.00 €
Dettaglio quota +
QUOTA DI PARTECIPAZIONE    minimo 25 partecipanti          € 55.00
SUPPLEMENTO PRANZO IN RISTORANTE A PIEVE DI CENTO    €  25.00
Con il seguente menù: un primo casereccio (tagliatelle al ragù), un secondo con contorno (patate al forno/friggione), dolce (fior di latte), acqua e vino e caffè
 
LA QUOTA COMPRENDE: *viaggio in pullman G.T.; *visite guidate alla mostra e alle cittadine; *biglietto di ingresso alla mostra del Guercino; *uso di auricolari; *Assicurazione sanitaria;
LA QUOTA NON COMPRENDE: * il pranzo, *gli ingressi al Museo della storia e della Musica a Pieve di Cento (€ 5.00)
; mance ed extra in genere
 
 
POSSIBILITA’ DI ISCRIZIONE CON PAGAMENTO ANCHE   TRAMITE BONIFICO BANCARIO INDICANDO COGNOME, NOME E  VIAGGIO    -   
IBAN  CA RI CE:  IT 65 G 06115 02400 000000001951 
 
 
 
 
ISCRIZIONI APERTE FINO AD ESAURIMENTO POSTI
STAMPA
SCARICA PDF
PROGRAMMA VIAGGIO
SABATO 15 FEBBRAIO 2020
Ore 7.50 partenza da Medicina, parcheggio dell’ospedale/via Saffi, 1 
Ore 8.10 carico a Villanova di fronte al Molino Baviera
Ore 8.30 carico a Bologna, autostazione/pensilina 25 per raggiungere le cittadine di Cento e Pieve di Cento.
All’arrivo viste guidate di Cento, della mostra e di Pieve di Cento
 
con la Dottoressa Linda Cavicchi
 
Mostra Emozione Barocca, il Guercino a Cento e Pieve di Cento
Non si può parlare del Guercino senza nominare la sua amata città, Cento. Ci recheremo in viaggio nel grande barocco in un'esposizione in grado di documentare l'evoluzione stilistica del Guercino, dalla formazione alla maturità: sono in mostra ben 27 dipinti, 32 affreschi e 20 disegni, opere in gran parte appartenenti al patrimonio culturale cittadino, mai più esposti al pubblico dopo il terremoto del 2012.Il percorso espositivo si apre con i lavori di tre maestri cui il Guercino guardò con particolare interesse negli anni dei suoi esordi: Ludovico Carracci, Carlo Bononi e il ferrarese Scarsellino dal quale imparò il cromatismo della pittura veneta. A Cento vedremo i monumenti più significativi della città come il Palazzo del Governatore, la Rocca, il Teatro Borgatti, e potremo parlare dei personaggi più illustri che qui nacquero e vissero, dall'eroe risorgimentale Ugo Bassi, all'imprenditore Ferruccio Lamborghini. Racconteremo della prosperosa comunità ebraica presente già dal XIV secolo, le cui tracce si notano ancora con la presenza dell'area del ghetto. Vedremo una città nel mezzo delle tre province, che reca ancora i segni del terremoto del 2012 ma che sta lavorando per mostrare sotto nuova luce i suoi portici colorati, le sue belle chiese e la sua piazza che offre ancora un luogo di ritrovo per i cittadini che qui si incontrano per parlare e bere un bicchiere di vino. Al termine trasferimento a Pieve di Cento, borgo che è appena stato insignito del premio Bandiera Arancione del Touring, il primo nella provincia di Bologna e tempo a disposizione per il pranzo  in ristorante ( non incluso nel pacchetto e da prenotare all’atto dell’iscrizione). Chiamata anche “piccola Bologna” per i suoi lunghi portici, il centro storico di Pieve di Cento, racchiuso dalle quattro porte della cerchia muraria ha mantenuto vivo il cuore pulsante dell'Emilia e lo spirito gioviale dei suoi abitanti riecheggia per i portici e le antiche botteghe del centro. Vedremo la Rocca realizzata su progetto di Antonio di Vincenzo che ospita oggi il Museo delle Storie di Pieve, la Collegiata che ospita esimie pale d'altare di Guercino, Guido Reni e Lavinia Fontana e visiteremo la bella piazza che ospita il Palazzo Comunale e il Teatro intitolato alla soprano Alice Zeppilli, celebrata anche da D’Annunzio. Al termine della visita rientro alle località di partenza.
 
 
VEDI DETTAGLIO COMPLETO
RICHIEDI INFORMAZIONI