petronianaviaggi it algeria-v277 001
petronianaviaggi it algeria-v277 002
petronianaviaggi it algeria-v277 003
CHIAMACI
051/261036
Dove vuoi andare?
RICERCA VIAGGIO

ALGERIA dal 16 al 25 ottobre 2020

Partenza
dal 16/10/2020
al 25/10/2020
2590.00 €
Dettaglio quota +
Quota di partecipazione min. 15 partecipanti                     €  2.590,00
Supplemento singola€     440,00
Tasse aeroportuali (soggette a riconferma)€     100,00

LA QUOTA COMPRENDE: *Volo AZ da Bologna ad Algeri via Fiumicino e rientro; *Franchigia bagaglio in stiva di 20 kg; *Sistemazioni in alberghi 3 e 4 stelle, in camere doppie con servizi privati; *Trattamento di pensione completa come da programma; *Trasferimenti in pullman per tutto l’itinerario; *Guida locale parlante italiano; *Ingressi previsti dalle visite del programma; *Assistenza di personale dell’agenzia per tutta la durata del viaggio; *Visto di ingresso in Algeria (euro 160.00); *Materiale di cortesia; *Spese di gestione pratica, incluso assicurazione contro annullamento e sanitaria, obbligatorie e non rimborsabili (€ 60.00)
LA QUOTA NON COMPRENDE: *Il pranzo del 23/10; *bevande ai pasti; Mance ed extra di natura personale; *tutto ciò che non è previsto alla voce “la quota comprende”
 
 
DOCUMENTI NECESSARI: PASSAPORTO IN CORSO DI VALIDITA’
PER L’OTTENIMENTO DEL VISTO occorrono:
*il passaporto in originale con almeno 6 mesi di validità dalla data del rientro; 2 fototessere; *un modulo di richiesta visto  compilato.
QUESTA DOCUMENTAZIONE DOVRA’ ESSERE CONSEGNATA IN AGENZIA ENTRO IL 25 AGOSTO 2020.
 
 
PRE-ISCRIZIONE con pagamento di € 200.00 entro il 15 MARZO 2020
ACCONTO di € 1.000.00 entro il 15 MAGGIO 2020 -  saldo entro il 25 AGOSTO  2020
Dal 14 MAGGIO gli importi pagati entreranno in penale al 100% in caso di annullamento.
Per il rimborso bisognerà attivare l’assicurazione contro annullamento (valida per motivi di salute certificabili). Richiedere al momento dell’iscrizione le condizioni di polizza.
 
 
SCALETTA DELLE PENALITA’ CHE VERRANNO APPLICATE IN CASO DI ANNULLAMENTO:
ENTRO IL 14 MAGGIO 20:  NESSUNA PENALE IN CASO DI ANNULLAMENTO
DAL 15 MAGGIO AL 24 AGOSTO 20 – PENALE €  1.200,00
DAL 25 AGOSTO 20 – PENALE DELL 100% DEL COSTO DEL VIAGGIO
 
In caso di annullamento per problemi di salute, non esistenti al momento della prenotazione, Gli importi versati verranno rimborsati dall’assicurazione multirischio inclusa in quota, dietro presentazione di certificazione medica.
 
 
POSSIBILITA’ DI ISCRIZIONE CON PAGAMENTO ANCHE   TRAMITE BONIFICO BANCARIO INDICANDO COGNOME, NOME -  VIAGGIO - 
IBAN  CA RI CE:  IT 65 G 06115 02400 000000001951
STAMPA
SCARICA PDF
PROGRAMMA VIAGGIO
16 Ottobre, venerdì: BOLOGNA - ROMA - ALGERI
Ritrovo all’aeroporto di Bologna in tempo utile per le operazioni di imbarco. Ore 6.35 partenza con volo di linea Alitalia per Algeri, via Roma/Fiumicino con arrivo previsto alle ore 10,15. Incontro con la guida, sistemazione in pullman e trasferimento in città. Algeri, capitale politica, amministrativa ed economica del paese è costruita su un sito eccezionale di fronte al mare Mediterraneo. I suoi quartieri che si arrampicano sulla collina con edifici  di architettura coloniale  locale di un bianco scintillante, visti dal mare spiegano il suo appellativo di “Algeri la Bianca”. Un labirinto di stradine e di vicoletti collegati da scalinate di tutte le dimensioni caratterizzano questa città dall’architettura «a cascata». Pranzo in ristorante e inizio delle visite. Nel tardo pomeriggio sistemazione in albergo: cena e pernottamento. 
17 Ottobre, sabato: ALGERI - DJAMILA - COSTANTINE
Prima colazione in albergo e partenza per Djamila, in arabo “la bella”, nota in tutto il mondo per le sue rovine romane tra le meglio conservate di tutto il continente africano, per questo motivo iscritta nell’elenco del patrimonio dell’Unesco fin dal 1982. Situata su uno sperone roccioso alla confluenza di due uadi ai piedi di una montagna di 1400 metri in uno scenario stupendo, fu fondata alla fine del I secolo come colonia per i veterani romani. Visitando il sito si potranno ammirare: il bellissimo foro di Settimio Severo con il tempio dedicato a Marte, patrono della città; l’arco di trionfo di Caracalla; il mercato con i tavoli dei venditori e le unità di misura per i prodotti agricoli; il complesso termale voluto da Commodo, con alcune pareti ancora in piedi; il lupanare della città vicino al vecchio foro e il teatro, eretto fuori dalle mura. La visita si concluderà con il suo straordinario museo, dove le pareti sono ricoperte di mosaici, strappati da ville e monumenti pubblici della città. Al termine pranzo in ristorante e proseguimento del viaggio per Costantine, città appollaiata sulle vertiginose gole del uadi Rummel, che deve il suo nome all’imperatore romano Costantino, che qui fece costruire numerosi edifici, ed è famosa per i suoi ponti che offrono splendide viste.  Sistemazione in albergo: cena e pernottamento.  
18 Ottobre, domenica: escursione a TIMGAD e LAMBESE
Prima colazione in albergo e pranzo in ristorante in corso di escursione. Partenza attraverso la regione dei chott, i laghi salati per Lambese dove sorge un’antica fortezza legionaria della provincia romana proconsolare della Numidia per far fronte alle tribù berbere dei Getuli. Fu prima forte ausiliario sotto i Flavi per divenire, sotto Traiano, fortezza della III Legio Augusta che resistette fino alla conquista dei Vandali.
Pomeriggio dedicato a Timgad, l’antica colonia romana di Thamugadi, fondata dall’imperatore Traiano nel I° secolo d.C., per i legionari che si ritiravano dalla vita militare, importante esempio di città castrense e baluardo contro le escursioni berbere. Parzialmente distrutta nel corso di una rivolta, fu poi ricostruita in parte dai Bizantini e oggi si trova in un ameno paesaggio di colline ondulate sulle quali pascolano greggi di pecore e montoni. Ben conservati sono il Cardo e il Decumano, con ancora visibili i solchi lasciati dai carri, il Campidoglio da dove si ha una bella vista e l’Arco di Traiano, il monumento principale del sito. Concluse le visite rientro in albergo: cena e pernottamento.
19 Ottobre, lunedì: COSTANTINE - OUARGLA? - GHARDAIA
Prima colazione in albergo e trasferimento all’aeroporto. Volo per Ourglà, un tempo piccola oasi e oggi importante centro sviluppatosi grazie ai vicini pozzi petroliferi. All’arrivo sistemazione in pullman e partenza per Ghardaia, il principale insediamento della Valle dello Mzab, nel deserto del Sahara, luogo di rifugio degli Ibaditi, musulmani non arabi, tra cui molti berberi, che conserva ancora gran parte della sua architettura medievale, parte della quale è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Ghardaia fa parte di una cosiddetta pentapoli, cioè un insieme di cinque insediamenti collinari, veramente unico al mondo. Sistemazione in albergo: cena e pernottamento.
 
Gli Ibaditi sono una comunità berbera di religione musulmana, considerata eretica, perché la loro dottrina si basa sulla convinzione che la salvezza eterna si debba meritare con le opere e non si ottenga per opera dei santi. Praticano una vita modesta, fatta di preghiera e di lavoro. Niente ozio, quindi per gli Ibaditi, niente profumi, tabacco e alcool e le loro donne devono portare il velo che può lasciare scoperto solo un occhio. Per gli urbanisti del mondo intero la pentapoli rappresenta la sintesi culturale di questo popolo austero e puro, ogni elemento costruttivo è legato alla quotidianità del vivere ed è da questo che il grande Le Courbusier ha tratto l’ispirazione per realizzare alcune delle sue opere architettoniche in Francia.
20 Ottobre, martedì: GHARDAIA
Prima colazione in albergo e pranzo in corso di visite. Intera giornata dedicata ai cinque insediamenti fortificati della Pentapoli Mozabita: città fortezze erette all’interno di grosse mura di cinta le cui dimensioni non potevano mai diventare troppo grandi, perché da ogni punto dell’abitato si doveva poter ascoltare il richiamo del Muezzin alla cui sommità si ergeva la moschea che, oltre ad essere centro religioso, era un centro culturale e sociale. Fanno parte della pentapoli Ghardaia, la capitale, la cui città vecchia è veramente splendida: piccole case colorate strette le une alle altre che creano un urbanistica molto particolare e interessante, che si sviluppano attorno a una piazza principale, contornata da portici dove solitamente si tiene un bel mercato, che offre di tutto, dai genieri alimentari, agli animali, ai monili; Beni Isguen, “la pia”, la città santa, la meglio conservata dove è proibito fumare e bere alcolici; Melika, “la regina”, collegata a Gardaia da un ponte; Bou Noura, “la luminosa”, la città più povera e in parte disabitata e El Atteuf, “l’ansa”, perché costruita sull’ansa del Uadi Mzab e la prima città costruita nella valle. Al termine rientro in albergo per cena e pernottamento.
21 Ottobre, mercoledì: GHARDAIA - EL MENIA - TIMIMOUN
Prima colazione in albergo. In mattinata si lascia la pentapoli per dirigersi verso il deserto: sosta a El Menia (El Golea), cittadina che sorge all’interno di un oasi, la cui ricchezza deriva dalle sue acque sotterranee, dominata da un imponente “Ksar”. Sosta per il pranzo e per la visita della chiesa e della tomba di Padre Charles de Faucald, che sorgono solitarie ai margini dell’oasi. Padre Carlo del Gesù fu un religioso esploratore del deserto del Sahara e studioso della lingua e della cultura dei Tuareg, che venne beatificato nel 2005. Arrivo in serata nel territorio che si trova tra la parte meridionale del Grande Erg Occidentale e l’Altipiano roccioso del Tandemai caratterizzato dalla presenza di numerose oasi. Grazie all’ acqua presente nel sottosuolo, l’uomo, nel corso dei secoli, ha realizzato villaggi ed eretto fortezze dimostrando che con un’attenta e sapiente programmazione si può convivere con il deserto. In questa zona sorge Timimoun, luogo incantevole, dai caratteristici edifici in fango rosso e circondato da antichi villaggi. La città, chiamata oasi rossa per il caratteristico colore dei suoi edifici, sorge in un’affascinante posizione da cui si godono splendide vedute. All’arrivo sistemazione in albergo: cena e pernottamento.
22 Ottobre, giovedì: TIMIMOUN
Prima colazione in albergo e pranzo in corso di visite. Giornata dedicata alla visita della città che è considerata una delle più belle e affascinanti di tutto il Sahara. Il suo stile sudanese, ricorda le città africane dislocate lungo il fiume Niger, ma il vecchio Ksar, la kasbah, il palmeto e le dune a ridosso dell’abitato, la rendono unica. Incantevole è anche esplorare i suoi dintorni, con un percorso che si snoda attorno al bacino del vecchio lago disseccato, con soste nei villaggi che sorgono ai margine delle dune, in antichi villaggi fortificati, dove le giornate vengono scandite da ritmi vecchi di secoli. Negli orti creati all’ombra delle palme ogni metro di terra è strappato al deserto: i muri di recinzione fermano l’avanzare delle dune; le “foggare”, ingegnosi sistemi di captazione delle acque creati da una sapienza antica, consentono la vita a palmeti e villaggi. Rientro in albergo in serata: cena e pernottamento.
23 Ottobre, venerdì: TIMIMOUN - ADRAR - ALGERI
Prima colazione in albergo e pranzo libero in aeroporto. Partenza in direzione di Adrar, città capoluogo dell’omonima provincia, caratterizzata da una rigogliosa oasi. Operazioni di imbarco e volo per rientrare ad Algeri, che si raggiungerà nel pomeriggio. Sistemazione in pullman e trasferimento in albergo; eventuali soste lungo il percorso (tempo permettendo) e sistemazione in albergo per cena e pernottamento.
24 Ottobre, sabato: ALGERI
Prima colazione in albergo e pranzo in corso di visite. Intera giornata dedicata ad Algeri, città universalmente nota per la sua kasbah affacciata sulla baia. Un luogo antico, prima fenicio e poi romano, oggi Patrimonio dell’Unesco. Le stradine, le antiche scalinate, le volte che trasformano i vicoletti in gallerie, le case e le loro corti interne, le moschee secolari e i palazzi di illustri monarchi: tutto nella Kasbah riserva sorprese, colpisce l’immaginazione, fa pensare ad antiche leggende. Le strade non sono carrozzabili, ci si sposta soltanto a piedi o con gli asini che trasportano le merci e in questo contesto vengono alla mente le immagini dei vari film ambientati in questo ambiente dall’architettura irripetibile. Proseguimento delle visite con la parte coloniale sorta nella parte bassa a ridosso della costa, con grandi viali alberati di epoca francese sui quali si affacciano splendidi edifici e case, alcuni dei quali progettati da grandi architetti come il francese Le Courbusier, e ancora teatri, la grande posta e altro ancora e con la visita al Museo Nazionale dell’Antichità, con esposizioni di oggetti antichi provenienti da tutta l’Algeria di inestimabile valore. Rientro in albergo: cena e pernottamento.
25 Ottobre, domenica: ALGERI - ROMA - BOLOGNA
Prima colazione in albergo e breve tempo a disposizione, indi trasferimento all’aeroporto. Operazioni di imbarco e partenza con volo Alitalia delle ore 12.00 per Bologna con scalo a Roma/Fiumicino. Arrivo a destinazione previsto alle ore 18,20.
VEDI DETTAGLIO COMPLETO
RICHIEDI INFORMAZIONI