Yunnan

i

"a sud delle nuvole"

PARTENZE
dal 30.03.2019
al 12.04.2019
2.980,00 €
DETTAGLIO QUOTA +

QUOTA DI PARTECIPAZIONE            minimo 15 partecipanti             € 2980.00

SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA                                                   €   370.00

TASSE AEROPORTUALI  - importo soggetto a riconferma all’emissione dei biglietti -    €   415.00

 

LA QUOTA COMPRENDE:

*Volo di linea Air China: Malpensa/Kunming e Lijiang/Malpensa entrambi via Pechino; *Franchigia bagaglio in stiva di 20 kg; *Trasferimento in pullman riservato da Bologna a Malpensa e ritorno; * Sistemazione in alberghi 4 stelle o i migliori della zona in camere doppie con servizi privati; *Trattamento come da programma: i pranzi saranno in ristoranti cinesi con menù serviti e le cene cinesi negli alberghi. L’unico albergo che serve cene internazionali è quello di Kunming; *Cena tipica a Pechino il giorno 10 Aprile; *Una bevanda analcolica a pasto; *Viaggio in treno veloce da Kunming a Dali; *navigazione e ingressi come previsto dal programma; *Guida nazionale cinese parlante italiano per tutta la durata del viaggio  e guide locali nello Yunnan; *Assistenza di personale dell’ufficio per tutta la durata del viaggio; *Spese di gestione pratica, incluso assicurazione contro annullamento e sanitaria, obbligatorie e non rimborsabili (€ 80,00 per persona); *Materiale di cortesia; *Visto di ingresso in Cina;

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:

*tasse aeroportuali, *bevande ai pasti, escluso una bevanda analcolica; *i pranzi del 31/03 e del 10/04; *altri ingressi; *mance (circa € 80.00) per guide locali, autisti e guida nazionale; *tutto ciò che non è compreso alla voce: la quota comprende

 

DOCUMENTI E VISTO: Occorre passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data del rientro. I passaporti andranno consegnati in agenzia almeno 45 giorni (prima della partenza del viaggio per l’ottenimento del visto.

 

PREISCRIZIONE con pagamento di € 100.00 entro il 25 OTTOBRE 18

ACCONTO  di € 1200.00 entro il 7 DICEMBRE 18 e saldo entro il 15 FEBBRAIO  19

Dal 7 DICEMBRE 18 gli importi pagati entreranno in penale al 100%.

Per il rimborso bisognerà attivare l’assicurazione contro annullamento (valida per motivi di salute certificabili). Richiedere al momento dell’iscrizione le condizioni di polizza.

 

PROGRAMMA VIAGGIO
30 Marzo, sabato: BOLOGNA – MILANO/MALPENSA – PECHINO
+

Ore 6.00 partenza con pullman riservato dall’autostazione di Bologna, pensilina 25. Arrivo all’aeroporto di  Milano/Malpensa, operazioni di imbarco e partenza con volo di linea Air China delle ore 12.30. Pasti e pernottamento a bordo.

31 Marzo, domenica: PECHINO – KUNMING
+

Arrivo all’aeroporto di Pechino alle ore 5.30, cambio aeromobile e proseguimento con volo delle 7.00 per Kunming. All’arrivo previsto intorno alle ore 10.30, operazioni di dogana, incontro con la guida e partenza verso il centro della città, definita la “città dell’eterna primavera”, per la mitezza del suo clima. Kunming è la popolosa capitale dello Yunnan, situata a 1892 metri di altitudine. Pranzo libero e passeggiata al mercato dei fiori e degli uccelli, ovvero quello che rimane della vecchia Kunming. Dopo le ore 14.00 sistemazione in albergo nelle camere riservate e tempo dedicato al relax. Cena e pernottamento.

1 Aprile, lunedì: KUNMING – SHILIN - JIANSHUI
+

Pensione completa. Partenza per Shilin, località a sud est di Kunming famosa per la “Foresta Pietrificata”, una formazione carsica estesa su 350 chilometri quadrati, caratterizzati da alti pinnacoli calcarei, che visti da lontano sembrano alberi pietrificati. Questa magnifica bizzarria della natura, plasmata dall’incessante lavoro della pioggia e del vento nel corso di 270 milioni di anni è stata inserita nel patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Passeggiata in questo luogo fiabesco e proseguimento per Jianshui, graziosa cittadina, posta a 1300 metri di altitudine, che ha conservato un patrimonio architettonico interessante risalente al periodo compreso tra il XIII e il XIX secolo e dal centro storico con le stradine lastricate sulle quali si affacciano abitazioni in legno e muratura. Sistemazione in albergo per cena e pernottamento

2 Aprile, martedì: JIANSHUI- YUANYANG
+

Pensione completa. Nella mattinata visita dei luoghi più significativi della città: il Tempio di Confucio, il più grande dello Yunnan e uno dei più importanti di tutta la Cina, costruito durante la dinastia Yuan dal 1271 al 1368 e per lungo tempo centro di studi del confucianesimo. Proseguimento delle visite con il Giardino dell’abitazione della famiglia Zhu, risalente alla dinastia Qing e restaurata in anni recenti. Il luogo è tanto suggestivo che spesso viene utilizzato come set cinematografico. Al termine delle visite ripresa del viaggio per raggiungere Yuanyang, cittadina situata sull’altipiano dei Monti Ailao dove le coltivazioni del tè si alternano alle risaie terrazzate costruite nei secoli dall’etnia Hani. Durante il tragitto si ammireranno i favolosi paesaggi di questa zona, caratterizzati da sconfinate teorie di risaie che scolpiscono le montagne disegnando curve armoniose, dando origine a uno degli scenari più belli della Cina. L’amenità della regione è tale da essere stata inserita nell’elenco del patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Sistemazione in albergo: cena e pernottamento.

3 Aprile, mercoledì: YUANYANG
+

Pensione completa. Giornata dedicata ai dintorni di Yuanyang. Qui dove la natura ha creato pittoresche colline che si susseguono a perdita d’occhio, l’uomo è intervenuto disegnando curve dedaliche, scolpendo le montagne e inventando straordinarie geometrie per far spazio alle coltivazioni di riso e lenticchie d’acqua. L’interesse di questi luoghi non è solo paesaggistico: aggrappati alle risaie terrazzate vi sono numerosi villaggi rurali nei quali si è preservata la tradizionale architettura rurale. La giornata prevede anche la visita ad un villaggio Hani e a un tipico mercato. Rientro in albergo per cena e pernottamento

4 Aprile, giovedì: YUANYANG – KUNMING
+

Pensione completa. Nella mattinata ancora tempo per completare le visite di questo luogo incantato, indi partenza per rientrare a Kunming: sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

5 Aprile, venerdì: KUNMING – DALI
+

Pensione completa. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con treno veloce per Dali, incantevole città sulle rive del lago Erhai e circondata dalle cime innevate dei monti Diancang, un tempo stazione di sosta lungo gli itinerari del tè e il tracciato del servizio postale a cavallo. Nell’area di Dali vive la minoranza etnica Bai, che in passato manteneva il controllo di una vasta area sud-occidentale e della parte settentrionale della Birmania. All’arrivo visita della città, famosa per il marmo bianco, estratto nei dintorni e lavorato con molta abilità: ne sono un esempio le Tre Pagode costruite nel IX secolo e divenutene l’emblema. Nella pagoda centrale, chiamata Qianxun e alta oltre 69 metri, sono state rinvenute antiche statue e testi buddhisti, importanti per comprendere l’antica storia della città. Al termine della passeggiata alla scoperta del centro navigazione sulle placide acque del lago Erhai le cui rive sono disseminati di villaggi di pescatori. Sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

6 Aprile, sabato: DALI – XIZHOU - LIJIANG
+

Pensione completa. Nella mattinata visita al villaggio rurale di Xizhou, il cui nome significa “città della gioia”, che conserva edifici antichi e offre la possibilità di conoscere i costumi e gli stili di vita della minoranza etnica dei Bai. Partenza per Lijiang, cittadina situata lungo la Via del Tè e dei Cavalli, una versione minore della Via della Seta, ma altrettanto importante, perché collegava la Cina all’India attraverso il Tibet. La strada deve il suo nome alle principali merci scambiate: il tè dello Yunnan e i cavalli addestrati dai guerrieri tibetani. La città presenta un interessante centro storico di oltre 800 anni: un dedalo di strette stradine pavimentate in pietra e bordate da case in legno, con le porte spesso decorate da pitture e raffinati intagli. Un fitto reticolo di canali interseca l’abitato, scavalcati da una miriade di ponti. Il centro, oggi tutelato dall’Unesco, è stato restaurato e presenta angoli molto suggestivi in cui sembra di essere tornati indietro nel tempo. Sistemazione in albergo per cena e pernottamento

7 Aprile, domenica: LIJIANG
+

Pensione completa. Giornata dedicata ai dintorni di Lijiang, popolati dall’etnia Naxi, una popolazione di origine birmano-tibetana, che in origine era formata da allevatori nomadi delle regioni del nord e che si stanziò qui nel XIII secolo ed era un raro esempio di società di tipo matriarcale. Escursione ai Monti Yu Xue Long Shan, “le montagne nevose del drago di giada” un gruppo montuoso di notevole bellezza per i suoi panorami e luogo sacro dei Naxi e al villaggio di Baisha. Un tempo capitale del Regno Naxi, fu il primo sito in cui si stabilirono le antiche etnie dopo essere scese dalle montagne del Dragone di Giada. La tranquilla cittadina conserva numerose abitazioni dall’architettura tradizionale insieme ad un gruppo di affreschi risalenti alla dinastia Ming, che si possono ammirare soprattutto nel palazzo Dabaoji. Al termine delle visite rientro a Lijiang per cena e pernottamento.

8 Aprile, lunedì: LIJIANG – ZHONGDIAN
+

Pensione completa. Nella mattinata partenza per Zhongdian con un sosta per ammirare la Gola del Salto della Tigre, uno dei kanyon più profondi al mondo dalla lunghezza di sedici chilometri. Si trova nell’alto corso del fiume Azzurro, a circa 2000 metri di quota dove il fiume scorre fra due alte montagne.  Arrivo a Zhongdiang, oggi conosciuta come Shangri-La. La città, situata a 3200 metri in uno scenario naturale di incomparabile bellezza, circondato da cime innevate, è un luogo dove si assapora la cultura tibetana. Anche qui passava la Via del Tè e dei Cavalli e le merci venivano scambiate sulla piazza principale. Prima della sistemazione in albergo passeggiata nella città vecchia. Cena e pernottamento

9 Aprile, martedì: ZHONGDIAN
+

Pensione completa. Giornata dedicata alle principali attrazioni di questa città dove vi regna un’atmosfera unica, lontana, come fuori dal tempo. Visita al Ganden Sumtseling, il monastero di Buddhismo tibetano più grande dello Yunnan, che sovrasta la città ed è uno dei più belli di tutta la zona, circondato da una  campagna ondulata e popolata da yak e laghetti e che ospita oltre 600 monaci. Dopo aver percorso una lunga scalinata ci si trova in contesti quasi di sogno, circondati da diversi templi, uno più maestoso dell’altro e da monaci di tutte le età, bambini e ragazzi che aiutano nella pulizia del monastero, adulti che bruciano offerte e anziani che recitano le preghiere o leggono i testi sacri. Tanti sono i devoti che pregano, offrono incensi e prendono benedizioni. Nel pomeriggio visita ad una famiglia tibetana, per conoscere le differenze che ci sono con le altre popolazioni dello Yunnan e tempo a disposizione nel centro antico. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

10 Aprile, mercoledì: ZHONGDIAN – LIJIANG -PECHINO
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Di buon mattino partenza per raggiungere l’aeroporto di Lijiang in tempo utile per il volo di rientro. Sosta a Pechino, la capitale della Cina e cena in ristorante tipico al termine della quale si rientra in aeroporto in tempo utile per le operazioni di imbarco.

11 Aprile, giovedì: PECHINO – MALPENSA – BOLOGNA
+

Ore 01.30 partenza con volo Air China per Milano/Malpensa. Pernottamento e pasti a bordo. Arrivo alle ore 6.30 a Malpensa, sistemazione nel pullman riservato e immediata partenza per Bologna.

 

APRI
CHIUDI
Condividi questa idea di viaggio con chi vuoi
CONDIVIDI CON
PROGRAMMA VIAGGIO
30 Marzo, sabato: BOLOGNA – MILANO/MALPENSA – PECHINO
+

Ore 6.00 partenza con pullman riservato dall’autostazione di Bologna, pensilina 25. Arrivo all’aeroporto di  Milano/Malpensa, operazioni di imbarco e partenza con volo di linea Air China delle ore 12.30. Pasti e pernottamento a bordo.

31 Marzo, domenica: PECHINO – KUNMING
+

Arrivo all’aeroporto di Pechino alle ore 5.30, cambio aeromobile e proseguimento con volo delle 7.00 per Kunming. All’arrivo previsto intorno alle ore 10.30, operazioni di dogana, incontro con la guida e partenza verso il centro della città, definita la “città dell’eterna primavera”, per la mitezza del suo clima. Kunming è la popolosa capitale dello Yunnan, situata a 1892 metri di altitudine. Pranzo libero e passeggiata al mercato dei fiori e degli uccelli, ovvero quello che rimane della vecchia Kunming. Dopo le ore 14.00 sistemazione in albergo nelle camere riservate e tempo dedicato al relax. Cena e pernottamento.

1 Aprile, lunedì: KUNMING – SHILIN - JIANSHUI
+

Pensione completa. Partenza per Shilin, località a sud est di Kunming famosa per la “Foresta Pietrificata”, una formazione carsica estesa su 350 chilometri quadrati, caratterizzati da alti pinnacoli calcarei, che visti da lontano sembrano alberi pietrificati. Questa magnifica bizzarria della natura, plasmata dall’incessante lavoro della pioggia e del vento nel corso di 270 milioni di anni è stata inserita nel patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Passeggiata in questo luogo fiabesco e proseguimento per Jianshui, graziosa cittadina, posta a 1300 metri di altitudine, che ha conservato un patrimonio architettonico interessante risalente al periodo compreso tra il XIII e il XIX secolo e dal centro storico con le stradine lastricate sulle quali si affacciano abitazioni in legno e muratura. Sistemazione in albergo per cena e pernottamento

2 Aprile, martedì: JIANSHUI- YUANYANG
+

Pensione completa. Nella mattinata visita dei luoghi più significativi della città: il Tempio di Confucio, il più grande dello Yunnan e uno dei più importanti di tutta la Cina, costruito durante la dinastia Yuan dal 1271 al 1368 e per lungo tempo centro di studi del confucianesimo. Proseguimento delle visite con il Giardino dell’abitazione della famiglia Zhu, risalente alla dinastia Qing e restaurata in anni recenti. Il luogo è tanto suggestivo che spesso viene utilizzato come set cinematografico. Al termine delle visite ripresa del viaggio per raggiungere Yuanyang, cittadina situata sull’altipiano dei Monti Ailao dove le coltivazioni del tè si alternano alle risaie terrazzate costruite nei secoli dall’etnia Hani. Durante il tragitto si ammireranno i favolosi paesaggi di questa zona, caratterizzati da sconfinate teorie di risaie che scolpiscono le montagne disegnando curve armoniose, dando origine a uno degli scenari più belli della Cina. L’amenità della regione è tale da essere stata inserita nell’elenco del patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Sistemazione in albergo: cena e pernottamento.

3 Aprile, mercoledì: YUANYANG
+

Pensione completa. Giornata dedicata ai dintorni di Yuanyang. Qui dove la natura ha creato pittoresche colline che si susseguono a perdita d’occhio, l’uomo è intervenuto disegnando curve dedaliche, scolpendo le montagne e inventando straordinarie geometrie per far spazio alle coltivazioni di riso e lenticchie d’acqua. L’interesse di questi luoghi non è solo paesaggistico: aggrappati alle risaie terrazzate vi sono numerosi villaggi rurali nei quali si è preservata la tradizionale architettura rurale. La giornata prevede anche la visita ad un villaggio Hani e a un tipico mercato. Rientro in albergo per cena e pernottamento

4 Aprile, giovedì: YUANYANG – KUNMING
+

Pensione completa. Nella mattinata ancora tempo per completare le visite di questo luogo incantato, indi partenza per rientrare a Kunming: sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

5 Aprile, venerdì: KUNMING – DALI
+

Pensione completa. Trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza con treno veloce per Dali, incantevole città sulle rive del lago Erhai e circondata dalle cime innevate dei monti Diancang, un tempo stazione di sosta lungo gli itinerari del tè e il tracciato del servizio postale a cavallo. Nell’area di Dali vive la minoranza etnica Bai, che in passato manteneva il controllo di una vasta area sud-occidentale e della parte settentrionale della Birmania. All’arrivo visita della città, famosa per il marmo bianco, estratto nei dintorni e lavorato con molta abilità: ne sono un esempio le Tre Pagode costruite nel IX secolo e divenutene l’emblema. Nella pagoda centrale, chiamata Qianxun e alta oltre 69 metri, sono state rinvenute antiche statue e testi buddhisti, importanti per comprendere l’antica storia della città. Al termine della passeggiata alla scoperta del centro navigazione sulle placide acque del lago Erhai le cui rive sono disseminati di villaggi di pescatori. Sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

6 Aprile, sabato: DALI – XIZHOU - LIJIANG
+

Pensione completa. Nella mattinata visita al villaggio rurale di Xizhou, il cui nome significa “città della gioia”, che conserva edifici antichi e offre la possibilità di conoscere i costumi e gli stili di vita della minoranza etnica dei Bai. Partenza per Lijiang, cittadina situata lungo la Via del Tè e dei Cavalli, una versione minore della Via della Seta, ma altrettanto importante, perché collegava la Cina all’India attraverso il Tibet. La strada deve il suo nome alle principali merci scambiate: il tè dello Yunnan e i cavalli addestrati dai guerrieri tibetani. La città presenta un interessante centro storico di oltre 800 anni: un dedalo di strette stradine pavimentate in pietra e bordate da case in legno, con le porte spesso decorate da pitture e raffinati intagli. Un fitto reticolo di canali interseca l’abitato, scavalcati da una miriade di ponti. Il centro, oggi tutelato dall’Unesco, è stato restaurato e presenta angoli molto suggestivi in cui sembra di essere tornati indietro nel tempo. Sistemazione in albergo per cena e pernottamento

7 Aprile, domenica: LIJIANG
+

Pensione completa. Giornata dedicata ai dintorni di Lijiang, popolati dall’etnia Naxi, una popolazione di origine birmano-tibetana, che in origine era formata da allevatori nomadi delle regioni del nord e che si stanziò qui nel XIII secolo ed era un raro esempio di società di tipo matriarcale. Escursione ai Monti Yu Xue Long Shan, “le montagne nevose del drago di giada” un gruppo montuoso di notevole bellezza per i suoi panorami e luogo sacro dei Naxi e al villaggio di Baisha. Un tempo capitale del Regno Naxi, fu il primo sito in cui si stabilirono le antiche etnie dopo essere scese dalle montagne del Dragone di Giada. La tranquilla cittadina conserva numerose abitazioni dall’architettura tradizionale insieme ad un gruppo di affreschi risalenti alla dinastia Ming, che si possono ammirare soprattutto nel palazzo Dabaoji. Al termine delle visite rientro a Lijiang per cena e pernottamento.

8 Aprile, lunedì: LIJIANG – ZHONGDIAN
+

Pensione completa. Nella mattinata partenza per Zhongdian con un sosta per ammirare la Gola del Salto della Tigre, uno dei kanyon più profondi al mondo dalla lunghezza di sedici chilometri. Si trova nell’alto corso del fiume Azzurro, a circa 2000 metri di quota dove il fiume scorre fra due alte montagne.  Arrivo a Zhongdiang, oggi conosciuta come Shangri-La. La città, situata a 3200 metri in uno scenario naturale di incomparabile bellezza, circondato da cime innevate, è un luogo dove si assapora la cultura tibetana. Anche qui passava la Via del Tè e dei Cavalli e le merci venivano scambiate sulla piazza principale. Prima della sistemazione in albergo passeggiata nella città vecchia. Cena e pernottamento

9 Aprile, martedì: ZHONGDIAN
+

Pensione completa. Giornata dedicata alle principali attrazioni di questa città dove vi regna un’atmosfera unica, lontana, come fuori dal tempo. Visita al Ganden Sumtseling, il monastero di Buddhismo tibetano più grande dello Yunnan, che sovrasta la città ed è uno dei più belli di tutta la zona, circondato da una  campagna ondulata e popolata da yak e laghetti e che ospita oltre 600 monaci. Dopo aver percorso una lunga scalinata ci si trova in contesti quasi di sogno, circondati da diversi templi, uno più maestoso dell’altro e da monaci di tutte le età, bambini e ragazzi che aiutano nella pulizia del monastero, adulti che bruciano offerte e anziani che recitano le preghiere o leggono i testi sacri. Tanti sono i devoti che pregano, offrono incensi e prendono benedizioni. Nel pomeriggio visita ad una famiglia tibetana, per conoscere le differenze che ci sono con le altre popolazioni dello Yunnan e tempo a disposizione nel centro antico. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

10 Aprile, mercoledì: ZHONGDIAN – LIJIANG -PECHINO
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Di buon mattino partenza per raggiungere l’aeroporto di Lijiang in tempo utile per il volo di rientro. Sosta a Pechino, la capitale della Cina e cena in ristorante tipico al termine della quale si rientra in aeroporto in tempo utile per le operazioni di imbarco.

11 Aprile, giovedì: PECHINO – MALPENSA – BOLOGNA
+

Ore 01.30 partenza con volo Air China per Milano/Malpensa. Pernottamento e pasti a bordo. Arrivo alle ore 6.30 a Malpensa, sistemazione nel pullman riservato e immediata partenza per Bologna.

 

VEDI DETTAGLIO COMPLETO
CHIUDI DETTAGLIO GIORNI
STAMPA
SCARICA PDF
RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il modulo. Verrai ricontattato da un nostro operatore.

Nome

Cognome

Località

Recapito telefonico

Indirizzo email

 Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali

captcha
Inserire il codice
ALTRE PROPOSTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI