Fiesole e il Parco di Villa Demidoff con il Dott. Balboni

i
PARTENZE
data 29.10.2017
a partire da 58,00 €
DETTAGLIO QUOTA +

QUOTA DI PARTECIPAZIONE       

minimo 35 partecipanti € 58,00       

minimo 25 partecipanti € 68,00

 

LA QUOTA COMPRENDE: viaggio in pullman G.T., pedaggi autostradali, ZTL e parcheggi; accompagnatore culturale per l’intera giornata; ausilio di auricolari; spese per prenotazione e assistenza di personale autorizzato per ingresso di gruppo con percorso straordinario al Parco di Villa Demidoff (€ 3 p.p.-non rimborsabili anche in caso di mancata visita); assicurazione sanitaria in viaggio.    

 

LA QUOTA NON COMPRENDE: pranzo; ingressi (indicativamente per persona: € 8 cumulativo per Museo Bandini, Museo Archeologico, Area Archeologica di Fiesole); quanto non indicato ne “La quota comprende”.

PROGRAMMA VIAGGIO
Domenica 29 ottobre 2017
+

Itinerario guidato dal Dott. Luca Balboni Storico dell’arte e accompagnatore culturale

 

ORE 7.30 partenza da Bologna, Autostazione Pensilina 25

ORE 7.50 carico a Bologna Borgo Panigale, Centro Borgo Ipercoop

(su Via M.E. Lepido, possibilità di parcheggio)

 

Via autostrada si raggiunge Fiesole, a pochi chilometri da Firenze, città di fondazione etrusca in posizione strategica su due colli dai quali si controllavano le vie di comunicazione da nord a sud dell’Etruria. I Romani la trasformarono aggiungendo teatro, anfiteatro, terme e un tempio nuovo edificato sul precedente etrusco. Successivamente la zona divenne una delle più amate dalla nobiltà fiorentina per la costruzione delle loro ville estive. Visita ai principali monumenti della città: la Piazza, dedicata al celebre artista locale Mino da Fiesole, dalla forma irregolare e corrispondente all’antico foro romano, tra la zona episcopale, con il Duomo e il Palazzo Vescovile, e la zona civica, con il Palazzo Pretorio. Ingresso al Duomo, dedicato a San Romolo, edificio romanico iniziato nel 1028 e che conserva all’interno affreschi di Perugino e un trittico di Bicci di Lorenzo. Visita al Museo Bandini, una collezione di dipinti dal ‘200 al ‘400, di opere bizantine e di terrecotte della bottega Della Robbia. Molto interessante è poi l’Area Archeologica che permette di ammirare le Mura Etrusche e importanti edifici romani, come il Teatro, le Terme e il Tempio, nonché una Necropoli Longobarda. Nelle varie campagne di scavo sono stati rinvenuti reperti ora esposti al Museo Archeologico. Pranzo libero in corso di visite. Nel pomeriggio trasferimento a Pratolino, dove ha sede il fantasioso Parco di Villa Demidoff. All’origine grande tenuta circondata da un grande parco di abetine, con complessi scherzi d’acqua e scenari impreziositi dalla presenza di statue antiche, macchine di cui il Buontalenti stesso fu l’ideatore, oggi il Parco conserva parte delle opere originarie, quale il Colosso dell’Appennino e la Grotta di Cupido, costruita dal Buontalenti, alternate a querce, cedri e ippocastani secolari, veri e propri monumenti naturali ricchi di suggestione.

(In caso di maltempo che pregiudichi l’accesso al Parco per motivi di sicurezza, la Direzione potrà disporre la sospensione delle visite e/o la chiusura del sito. In tal caso verrà effettuata visita alternativa).

Condividi questa idea di viaggio con chi vuoi
CONDIVIDI CON
PROGRAMMA VIAGGIO
Domenica 29 ottobre 2017
+

Itinerario guidato dal Dott. Luca Balboni Storico dell’arte e accompagnatore culturale

 

ORE 7.30 partenza da Bologna, Autostazione Pensilina 25

ORE 7.50 carico a Bologna Borgo Panigale, Centro Borgo Ipercoop

(su Via M.E. Lepido, possibilità di parcheggio)

 

Via autostrada si raggiunge Fiesole, a pochi chilometri da Firenze, città di fondazione etrusca in posizione strategica su due colli dai quali si controllavano le vie di comunicazione da nord a sud dell’Etruria. I Romani la trasformarono aggiungendo teatro, anfiteatro, terme e un tempio nuovo edificato sul precedente etrusco. Successivamente la zona divenne una delle più amate dalla nobiltà fiorentina per la costruzione delle loro ville estive. Visita ai principali monumenti della città: la Piazza, dedicata al celebre artista locale Mino da Fiesole, dalla forma irregolare e corrispondente all’antico foro romano, tra la zona episcopale, con il Duomo e il Palazzo Vescovile, e la zona civica, con il Palazzo Pretorio. Ingresso al Duomo, dedicato a San Romolo, edificio romanico iniziato nel 1028 e che conserva all’interno affreschi di Perugino e un trittico di Bicci di Lorenzo. Visita al Museo Bandini, una collezione di dipinti dal ‘200 al ‘400, di opere bizantine e di terrecotte della bottega Della Robbia. Molto interessante è poi l’Area Archeologica che permette di ammirare le Mura Etrusche e importanti edifici romani, come il Teatro, le Terme e il Tempio, nonché una Necropoli Longobarda. Nelle varie campagne di scavo sono stati rinvenuti reperti ora esposti al Museo Archeologico. Pranzo libero in corso di visite. Nel pomeriggio trasferimento a Pratolino, dove ha sede il fantasioso Parco di Villa Demidoff. All’origine grande tenuta circondata da un grande parco di abetine, con complessi scherzi d’acqua e scenari impreziositi dalla presenza di statue antiche, macchine di cui il Buontalenti stesso fu l’ideatore, oggi il Parco conserva parte delle opere originarie, quale il Colosso dell’Appennino e la Grotta di Cupido, costruita dal Buontalenti, alternate a querce, cedri e ippocastani secolari, veri e propri monumenti naturali ricchi di suggestione.

(In caso di maltempo che pregiudichi l’accesso al Parco per motivi di sicurezza, la Direzione potrà disporre la sospensione delle visite e/o la chiusura del sito. In tal caso verrà effettuata visita alternativa).

STAMPA
SCARICA PDF
RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il modulo. Verrai ricontattato da un nostro operatore.

Nome

Cognome

Località

Recapito telefonico

Indirizzo email

 Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali

captcha
Inserire il codice
ALTRE PROPOSTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI