Etiopia del Nord e del Sud.

i
PROGRAMMA VIAGGIO
19 Settembre, mercoledi : BOLOGNA – MILANO/MALPENSA – ADDIS ABEBA
+

Nel primo pomeriggio partenza dall’autostazione di Bologna, pensilina 25 con pullman riservato per l’aeroporto di Milano/Malpensa. All’arrivo operazioni di imbarco e partenza con volo di linea Ethiopian delle ore 22.50. pasti e pernottamento a bordo.  

20 Settembre, giovedi: ADDSIS ABEBA
+

Arrivo ad Addis Abeba intorno alle ore  6.00. All’arrivo incontro con la guida locale, sistemazione in pullman. Giornata dedicata alla scoperta della capitale  etiope, fondata nel 1886 da Menelik II e situata a 2500 metri sul livello del mare quasi nel centro geografico del paese. Panoramica della città, il cui nome in lingua aramaica significa “nuove fiore” e visita de punti più caratteristici tra cui il  Museo Nazionale, che ospita “Lucy”, il famoso ominide fossilizzato trovato nel 1974 e molti altri reperti soprattutto appartenenti alla cultura axumita. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio breve tempo a disposizione e sistemazione in albergo nelle camere riservate. Tempo  a disposizione per un po’ di relax. Cena e perntottamento.

21 Settembre, venerdì: ADDSIS ABEBA – AXUM
+

Prima colazione in albergo o con cestino da viaggio e trasferimento in aeroporto. Operazioni di imbarco e partenza con volo delle ore 8.00 per Axum con arrivo previsto alle ore 9,30. Iinizio delle visite della città che secondo le leggende narrate nel Kebre Nagast (il libro dei Re) nel X secolo a.C era il luogo di residenza della mitica regina di Sabae il sito in cui il figlio della regina e di re Salomone portò l’Arca dell’Alleanza, che ancora oggi viene custodita in un santuario. Questa città fu la capitale del lungo regno axumita, uno dei più antichi regni africani e rappresentò un crocevia fondamerntale fra Asia e Africa per quasi mille anni. Proseguimento con la zona archeologica dove si trovano: steli monolitiche di granito di epoca pre-cristiana decorate con incisioni simboliche, la necropoli di Keleb, con le tombe gemelle del re Keleb e di suo figlio, finemente decorate con incisioni e il museo che conserva una raccolta di inscrizioni in lingua sabea, alcune risalenti a 2500 anni fa. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della chiesa di Santya Maria di Zion, splendido esempio di architettura tradizionale, all’interno della quale ci sono interessanti affreschi e la cappella dove viene gelosamente custodita la famosa Arca dell’Alleanza (non si può vedere). Al termine sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

22 Settembre, sabato: AXUM – LALIBELA
+

Prima colazione in albergo. Nella mattinata trasferimento all’aeroporto e partenza con volo delle ore 11.50 per Lalibela, maestosa città africana scolpita nella roccia. Quasi un millennio fa, nella roccia rossa vulcanica, fu scolpito un mondo antico, con 11 magnifiche chiese rupestri medievali, passaggi scarsamente illuminati, cripte e grotte nascoste. Oggi questo mondo rimane ancora intatto, come congelato nella pietra. Nei suoi tunnel i sacerdoti e i monaci fluttuano come nuvole d’incenso, immersi nell’odore di candele di cera d’api e di canti lontani.  Arrivo alle ore 12.30 e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio inizio delle visita dei principali monumenti di questa unica città. Sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

23 Settembre, domenica: LALIBELA
+

Prima colazione in albergo Inizio delle visite dalla zona nord-occidentale dove sorgono i complessi più imponenti ed impressionanti: Bet Mediane, somigliante più ad un enorme tempio greco che ad una tradizionale chiesa etiopica; Bet Maryam, piccola chiesa decorata con maestria, dedicata alla Vergine, particolarmente venerata in Etiopia ed infine Bet Mikael, che serve da anticamera alla Cappella Selassie, uno dei santuari più sacri di Lalibela. Sosta per il pranzo. Nel pomeriggio proseguimento con le chiese del gruppo sud-orientale, più piccole, rispetto a quelle dell’altro gruppo, ma finemente decorate: Bet Gabriel-Rufael, importante chiesa che segna l’ingresso principale a tutto il complesso, di qui infatti parte un lungo e stretto tunnel buio che porta alla chiesa Bet Merkorios, in parte affrescata; Bet Amanuel, monolitica e completamente staccata dalla roccia, è uno degli edifici che meglio rappresenta lo stile degli edifici aksumiti. A conclusione delle visite sosta a Bet Giyorgis, la più famosa chiesa di Lalibela, che rappresenta l’apogeo della tradizione rupestre. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

24 Settembre, lunedì: LALIBELA- GONDAR
+

Prima colazione in albergo e trasferimento in aeroporto. Volo per Gondar con partenza alle ore 12,50 con arrivo previsto alle ore 13.20. pranzo in ristorante inizio delle visite di Gondar, la prima capitale dell’impero etiope, che ha avuto inizio nel 1632 con il regno di Fasilidas: qui si possono ammirare una dozzina di castelli costruiti da diversi imperatori in 236 anni. Sembra un pezzo d’Europa trasferito in Etiopia e riflette influenze islamiche ed europee. Visita al Recinto Imperiale, con i suoi castelli reali e le alte mura in pietra lungo le strade, dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, ed in particolare al Palazzo di Fasiladas, il castello più antico e spettacolare che si eleva per 32 m e ha un parapetto merlato e quattro torrette a cupola. Costruito con pietre digrossate, il palazzo viene attribuito ad un architetto indiano e rappresenta un’insolita sintesi di influenze indiane, portoghesi, moresche e aksumite. Pranzo in ristorante. Proseguimento delle visite con la Chiesa di Debre Berhan Selassie, situata sulla sommità di questo edificio forniscono un compendio dell’iconografia e della cultura locali. Sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

25 Settembre, martedì: GONDAR – BAHIR DAR
+

Prima colazione in albergo e partenza per Bahir Dar. Lungo il percorso sosta al Castello di Guzara, il primo castello dell’epoca di gondar, che domina imperioso sulla campagna circostante. All’arrivo pranzo in ristorante ed escursione in battello sul Lago Tana, disseminato di 37 isolette sulle quali si trovano chiese e monasteri di grande interesse storico e culturale (sono patrimonio dell’Unesco), che con i loro sacerdoti armati di croci permettono un salto all’indietro nel tempo. Visita alle chiese di Ra Kidane Meheret e Azua Marian, immerse nella natura lussureggiante della penisola di Zeghie. Sistemazione in albergo a Bahir Dar, cena e pernottamento.

26 Settembre, mercoledì: Festa Meskal
+

Prima colazione in albergo. Nella mattinata visita alle Cascate del Nilo azzurro, dette anche Tsisat “acqua che fuma”. Questo è il periodo migliore per fare questa visita, perché le cascate hanno una ricca portata d’acqua, poiché la stagione delle piogge si è conclusa da breve tempo. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio partecipazione ai preparativi della festa del Meskal, sicuramente il momento più suggestivo. Questa festa è un Importante celebrazione religiosa, istituita in memoria del ritrovamento della Vera Croce da parte dell’Imperatrice Elena. Si tratta di una festa vivace, che invece di culminare nell’acqua come il Timkat culmina nel fuoco, infatti viene realizzato un grande falò sormontato dall’immagine della croce alla quale vengono legati dei fiori. Prima di essere acceso il falò viene benedetto dai sacerdoti nei loro sontuosi abiti da cerimonia. Questa festa coincide con la massiccia fioritura delle margherite “meskal”, che al termine della stagione delle piogge colorano il paesaggio di giallo. Al temine rientro in albergo per cena e pernottamento.

27 Settembre, giovedì: BAHIR-ADDIS ABEBA – LAGO ZWAY
+

Prima colazione in albergo e trasferimento all’aeroporto. Partenza con volo delle ore 9,40 per Addis Abeda con arrivo previsto alle ore 10.45.  All’arrivo pranzo in ristorante e nel pomeriggio partenza in fuoristrada 4X4 in direzione sud fino al Lago Zway, nella Rift Valley, la profonda fenditura che dal Mar Rosso si estende fino al Mozambico. Arrivo al Lago Zway e gita in barca fino all’isola di Ghelila e alla vicina isola degli uccelli. Sistemazione in lodge, cena e pernottamento.

28 Settembre, venerdi: LAGO ZWAY - PARCO DEI LAGHI ABIATA E SHALA – ARBA MINCH
+

Prima colazione in albergo e pranzo in ristorante in corso di visite. Partenza per Arba Minch, la più grande città dell’Etiopia sud-occidentale. Ai lati della strada asfaltata scorre un paesaggio ricco di vegetazione e puntellato di villaggi e piccole cittadine. Lungo il percorso sosta al Parco dei Laghi Abiata e Shala, ambiente ricco di uccelli e sorgenti di acque termali. Visita a un villaggio popolato dai Wolayta , una popolazione di lingua Omotica, dalla pelle chiara, lineamenti regolari e bassa statura. Le loro capanne sono grandi e a forma di alveare, circondate da giardini e con i tetti decorati da una o più uova di struzzo. In serata sistemazione in lodge per cena e pernottamento.

29 Settembre, sabato: ARBA MINCH – LAGO CHAMO - JIMKA
+

Prima colazione in albergo e pranzo in ristorante in corso di visite. Nella mattinata gita in barca sul Lago Chamo, lago popolato da moltissimi coccodrilli, tanto da essere definito dalla gente luogo“mercato dei coccodrilli” Durante la navigazione sarà probabile vedere coccodrilli, ippopotami e una certa varietà di uccelli. Al termine proseguimento del viaggio verso sud e sosta lungo il percorso a un villaggio di etnia Ari. Raggiunta Jimka, grande cittadina ai margini della savana, popolata da popolazioni Ari e Banna, si visita l’interessante Museo dei Popoli del sud.  Sistemazione in lodge per cena e pernottamento.

30 Settembre, domenica: JIMKA - TURMI
+

Prima colazione in albergo e pranzo in corso di visite. In mattinata passeggiata nel mercato locale dove si incontrano le popolazioni Ari e qualche volta anche Mursi, indi partenza per i villaggi Mursi che si trovano sui confini del Parco del Mago. I Mursi sono una popolazione nilotica dedita principalmente alla pastorizia. Sia le donne che gli uomini usano le scarnificazioni decorative e rituali; le donne usano il piattello labiale come simbolo di casta. Proseguimento per Turmi dove vive il popolo degli Hamer, una comunità composta da 45.000 individui che vivono di agricoltura e allevamento e sono famosi per le decorazioni corporee e le loro acconciature realizzate intrecciando le ciocche di capelli una per una con una mistura di ocra, acqua e resina. All’arrivo sistemazione in lodge per cena e pernottamento

01 Ottobre, lunedì: ESCURSIONE A OMORATE
+

Prima colazione in albergo e pranzo pic nic in corso di visite. Nella mattinata escursione fino a Omorate, il villaggio più meridionale dell’Etiopia bagnata dal fiume Omo, l’emissario del Lago Turkana. Navigazione sul fiume per osservare la vita delle popolazioni locali, principalmente di etnia Desanech. Si potranno vedere le attività che abitualmente svolgono giornalmente come portare le mandrie ad abbeverarsi, pescare con le tipiche imbarcazioni ricavate da tronchi d’albero, coltivare la terra e altro ancora. Rientro in lodge a Turmi per cena e pernottamento.

02 Ottobre, martedì: TURMI – KONSO
+

Prima colazione in albergo e pranzo in ristorante in corso di visite. Visita al Mercato di Turmi frequentato dalla popolazione Hamer. I mercati hanno una grande importanza per le varie etnie: essi fungono da catalizzatori per le popolazioni dei dintorni che qui possono scambiare prodotti e informazioni, incontrare parenti e amici, che altrimenti per le grandi distanze e i pericoli della savana sarebbero rari e difficoltosi. Proseguimento della giornata con una passeggiata in un villaggio dalle tipiche capanne rotonde dei Karo, popolo di lingua omotica ridotto a una esigua minoranza, noti per le splendide decorazioni con cui si adornano il corpo e il volto applicate usando coloranti vegetali e minerali. Queste decorazioni sono eseguite per amore del bello e non hanno particolari significati religiosi. Nel pomeriggio proseguimento per la regione dei Konso, popolo la cui organizzazione sociale è considerata come uno dei più affascinanti sistemi socio-politici dell’Africa. La società è divisa in classi di età, dette “gada” della durata di otto anni ciascuna a cui corrisponde un preciso periodo simbolico. Sosta per ammirare e capire questo popolo dalle antiche tradizioni e famoso per essere stato uno dei primi in Africa a sviluppare le coltivazioni a terrazze. Sistemazione in serata in lodge per cena e pernottamento.

03 Ottobre, mercoledì: KONSO – ARBA MINCH - ADDIS ABEBA – MILANO/MALPENSA
+

Prima colazione in albergo e pranzo in ristorante. Nella mattinata trasferimento all’aeroporto di Arba Minch. Ore 13.45 partenza per Addis Abeba con arrivo previsto alle ore 14.50. Prima del trasferimento in albergo ulteriore panoramica della città. Sistemazione in alcune camere per rinfrescarsi, cena i in ristorante e trasferimento all’aeroporto internazionale. Operazioni di dogana e partenza con volo delle ore 23.45 per Milano Malpensa. Pernottamento a bordo.

04 Ottobre, giovedì: MILANO/MALPENSA - BOLOGNA
+

Arrivo all’aeroporto di Milano/Malpensa. Ritiro dei bagagli e immediato trasferimento con pullman riservato a Bologna.

APRI
CHIUDI
Condividi questa idea di viaggio con chi vuoi
CONDIVIDI CON
PROGRAMMA VIAGGIO
19 Settembre, mercoledi : BOLOGNA – MILANO/MALPENSA – ADDIS ABEBA
+

Nel primo pomeriggio partenza dall’autostazione di Bologna, pensilina 25 con pullman riservato per l’aeroporto di Milano/Malpensa. All’arrivo operazioni di imbarco e partenza con volo di linea Ethiopian delle ore 22.50. pasti e pernottamento a bordo.  

20 Settembre, giovedi: ADDSIS ABEBA
+

Arrivo ad Addis Abeba intorno alle ore  6.00. All’arrivo incontro con la guida locale, sistemazione in pullman. Giornata dedicata alla scoperta della capitale  etiope, fondata nel 1886 da Menelik II e situata a 2500 metri sul livello del mare quasi nel centro geografico del paese. Panoramica della città, il cui nome in lingua aramaica significa “nuove fiore” e visita de punti più caratteristici tra cui il  Museo Nazionale, che ospita “Lucy”, il famoso ominide fossilizzato trovato nel 1974 e molti altri reperti soprattutto appartenenti alla cultura axumita. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio breve tempo a disposizione e sistemazione in albergo nelle camere riservate. Tempo  a disposizione per un po’ di relax. Cena e perntottamento.

21 Settembre, venerdì: ADDSIS ABEBA – AXUM
+

Prima colazione in albergo o con cestino da viaggio e trasferimento in aeroporto. Operazioni di imbarco e partenza con volo delle ore 8.00 per Axum con arrivo previsto alle ore 9,30. Iinizio delle visite della città che secondo le leggende narrate nel Kebre Nagast (il libro dei Re) nel X secolo a.C era il luogo di residenza della mitica regina di Sabae il sito in cui il figlio della regina e di re Salomone portò l’Arca dell’Alleanza, che ancora oggi viene custodita in un santuario. Questa città fu la capitale del lungo regno axumita, uno dei più antichi regni africani e rappresentò un crocevia fondamerntale fra Asia e Africa per quasi mille anni. Proseguimento con la zona archeologica dove si trovano: steli monolitiche di granito di epoca pre-cristiana decorate con incisioni simboliche, la necropoli di Keleb, con le tombe gemelle del re Keleb e di suo figlio, finemente decorate con incisioni e il museo che conserva una raccolta di inscrizioni in lingua sabea, alcune risalenti a 2500 anni fa. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita della chiesa di Santya Maria di Zion, splendido esempio di architettura tradizionale, all’interno della quale ci sono interessanti affreschi e la cappella dove viene gelosamente custodita la famosa Arca dell’Alleanza (non si può vedere). Al termine sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

22 Settembre, sabato: AXUM – LALIBELA
+

Prima colazione in albergo. Nella mattinata trasferimento all’aeroporto e partenza con volo delle ore 11.50 per Lalibela, maestosa città africana scolpita nella roccia. Quasi un millennio fa, nella roccia rossa vulcanica, fu scolpito un mondo antico, con 11 magnifiche chiese rupestri medievali, passaggi scarsamente illuminati, cripte e grotte nascoste. Oggi questo mondo rimane ancora intatto, come congelato nella pietra. Nei suoi tunnel i sacerdoti e i monaci fluttuano come nuvole d’incenso, immersi nell’odore di candele di cera d’api e di canti lontani.  Arrivo alle ore 12.30 e pranzo in ristorante. Nel pomeriggio inizio delle visita dei principali monumenti di questa unica città. Sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

23 Settembre, domenica: LALIBELA
+

Prima colazione in albergo Inizio delle visite dalla zona nord-occidentale dove sorgono i complessi più imponenti ed impressionanti: Bet Mediane, somigliante più ad un enorme tempio greco che ad una tradizionale chiesa etiopica; Bet Maryam, piccola chiesa decorata con maestria, dedicata alla Vergine, particolarmente venerata in Etiopia ed infine Bet Mikael, che serve da anticamera alla Cappella Selassie, uno dei santuari più sacri di Lalibela. Sosta per il pranzo. Nel pomeriggio proseguimento con le chiese del gruppo sud-orientale, più piccole, rispetto a quelle dell’altro gruppo, ma finemente decorate: Bet Gabriel-Rufael, importante chiesa che segna l’ingresso principale a tutto il complesso, di qui infatti parte un lungo e stretto tunnel buio che porta alla chiesa Bet Merkorios, in parte affrescata; Bet Amanuel, monolitica e completamente staccata dalla roccia, è uno degli edifici che meglio rappresenta lo stile degli edifici aksumiti. A conclusione delle visite sosta a Bet Giyorgis, la più famosa chiesa di Lalibela, che rappresenta l’apogeo della tradizione rupestre. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

24 Settembre, lunedì: LALIBELA- GONDAR
+

Prima colazione in albergo e trasferimento in aeroporto. Volo per Gondar con partenza alle ore 12,50 con arrivo previsto alle ore 13.20. pranzo in ristorante inizio delle visite di Gondar, la prima capitale dell’impero etiope, che ha avuto inizio nel 1632 con il regno di Fasilidas: qui si possono ammirare una dozzina di castelli costruiti da diversi imperatori in 236 anni. Sembra un pezzo d’Europa trasferito in Etiopia e riflette influenze islamiche ed europee. Visita al Recinto Imperiale, con i suoi castelli reali e le alte mura in pietra lungo le strade, dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, ed in particolare al Palazzo di Fasiladas, il castello più antico e spettacolare che si eleva per 32 m e ha un parapetto merlato e quattro torrette a cupola. Costruito con pietre digrossate, il palazzo viene attribuito ad un architetto indiano e rappresenta un’insolita sintesi di influenze indiane, portoghesi, moresche e aksumite. Pranzo in ristorante. Proseguimento delle visite con la Chiesa di Debre Berhan Selassie, situata sulla sommità di questo edificio forniscono un compendio dell’iconografia e della cultura locali. Sistemazione in albergo per cena e pernottamento.

25 Settembre, martedì: GONDAR – BAHIR DAR
+

Prima colazione in albergo e partenza per Bahir Dar. Lungo il percorso sosta al Castello di Guzara, il primo castello dell’epoca di gondar, che domina imperioso sulla campagna circostante. All’arrivo pranzo in ristorante ed escursione in battello sul Lago Tana, disseminato di 37 isolette sulle quali si trovano chiese e monasteri di grande interesse storico e culturale (sono patrimonio dell’Unesco), che con i loro sacerdoti armati di croci permettono un salto all’indietro nel tempo. Visita alle chiese di Ra Kidane Meheret e Azua Marian, immerse nella natura lussureggiante della penisola di Zeghie. Sistemazione in albergo a Bahir Dar, cena e pernottamento.

26 Settembre, mercoledì: Festa Meskal
+

Prima colazione in albergo. Nella mattinata visita alle Cascate del Nilo azzurro, dette anche Tsisat “acqua che fuma”. Questo è il periodo migliore per fare questa visita, perché le cascate hanno una ricca portata d’acqua, poiché la stagione delle piogge si è conclusa da breve tempo. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio partecipazione ai preparativi della festa del Meskal, sicuramente il momento più suggestivo. Questa festa è un Importante celebrazione religiosa, istituita in memoria del ritrovamento della Vera Croce da parte dell’Imperatrice Elena. Si tratta di una festa vivace, che invece di culminare nell’acqua come il Timkat culmina nel fuoco, infatti viene realizzato un grande falò sormontato dall’immagine della croce alla quale vengono legati dei fiori. Prima di essere acceso il falò viene benedetto dai sacerdoti nei loro sontuosi abiti da cerimonia. Questa festa coincide con la massiccia fioritura delle margherite “meskal”, che al termine della stagione delle piogge colorano il paesaggio di giallo. Al temine rientro in albergo per cena e pernottamento.

27 Settembre, giovedì: BAHIR-ADDIS ABEBA – LAGO ZWAY
+

Prima colazione in albergo e trasferimento all’aeroporto. Partenza con volo delle ore 9,40 per Addis Abeda con arrivo previsto alle ore 10.45.  All’arrivo pranzo in ristorante e nel pomeriggio partenza in fuoristrada 4X4 in direzione sud fino al Lago Zway, nella Rift Valley, la profonda fenditura che dal Mar Rosso si estende fino al Mozambico. Arrivo al Lago Zway e gita in barca fino all’isola di Ghelila e alla vicina isola degli uccelli. Sistemazione in lodge, cena e pernottamento.

28 Settembre, venerdi: LAGO ZWAY - PARCO DEI LAGHI ABIATA E SHALA – ARBA MINCH
+

Prima colazione in albergo e pranzo in ristorante in corso di visite. Partenza per Arba Minch, la più grande città dell’Etiopia sud-occidentale. Ai lati della strada asfaltata scorre un paesaggio ricco di vegetazione e puntellato di villaggi e piccole cittadine. Lungo il percorso sosta al Parco dei Laghi Abiata e Shala, ambiente ricco di uccelli e sorgenti di acque termali. Visita a un villaggio popolato dai Wolayta , una popolazione di lingua Omotica, dalla pelle chiara, lineamenti regolari e bassa statura. Le loro capanne sono grandi e a forma di alveare, circondate da giardini e con i tetti decorati da una o più uova di struzzo. In serata sistemazione in lodge per cena e pernottamento.

29 Settembre, sabato: ARBA MINCH – LAGO CHAMO - JIMKA
+

Prima colazione in albergo e pranzo in ristorante in corso di visite. Nella mattinata gita in barca sul Lago Chamo, lago popolato da moltissimi coccodrilli, tanto da essere definito dalla gente luogo“mercato dei coccodrilli” Durante la navigazione sarà probabile vedere coccodrilli, ippopotami e una certa varietà di uccelli. Al termine proseguimento del viaggio verso sud e sosta lungo il percorso a un villaggio di etnia Ari. Raggiunta Jimka, grande cittadina ai margini della savana, popolata da popolazioni Ari e Banna, si visita l’interessante Museo dei Popoli del sud.  Sistemazione in lodge per cena e pernottamento.

30 Settembre, domenica: JIMKA - TURMI
+

Prima colazione in albergo e pranzo in corso di visite. In mattinata passeggiata nel mercato locale dove si incontrano le popolazioni Ari e qualche volta anche Mursi, indi partenza per i villaggi Mursi che si trovano sui confini del Parco del Mago. I Mursi sono una popolazione nilotica dedita principalmente alla pastorizia. Sia le donne che gli uomini usano le scarnificazioni decorative e rituali; le donne usano il piattello labiale come simbolo di casta. Proseguimento per Turmi dove vive il popolo degli Hamer, una comunità composta da 45.000 individui che vivono di agricoltura e allevamento e sono famosi per le decorazioni corporee e le loro acconciature realizzate intrecciando le ciocche di capelli una per una con una mistura di ocra, acqua e resina. All’arrivo sistemazione in lodge per cena e pernottamento

01 Ottobre, lunedì: ESCURSIONE A OMORATE
+

Prima colazione in albergo e pranzo pic nic in corso di visite. Nella mattinata escursione fino a Omorate, il villaggio più meridionale dell’Etiopia bagnata dal fiume Omo, l’emissario del Lago Turkana. Navigazione sul fiume per osservare la vita delle popolazioni locali, principalmente di etnia Desanech. Si potranno vedere le attività che abitualmente svolgono giornalmente come portare le mandrie ad abbeverarsi, pescare con le tipiche imbarcazioni ricavate da tronchi d’albero, coltivare la terra e altro ancora. Rientro in lodge a Turmi per cena e pernottamento.

02 Ottobre, martedì: TURMI – KONSO
+

Prima colazione in albergo e pranzo in ristorante in corso di visite. Visita al Mercato di Turmi frequentato dalla popolazione Hamer. I mercati hanno una grande importanza per le varie etnie: essi fungono da catalizzatori per le popolazioni dei dintorni che qui possono scambiare prodotti e informazioni, incontrare parenti e amici, che altrimenti per le grandi distanze e i pericoli della savana sarebbero rari e difficoltosi. Proseguimento della giornata con una passeggiata in un villaggio dalle tipiche capanne rotonde dei Karo, popolo di lingua omotica ridotto a una esigua minoranza, noti per le splendide decorazioni con cui si adornano il corpo e il volto applicate usando coloranti vegetali e minerali. Queste decorazioni sono eseguite per amore del bello e non hanno particolari significati religiosi. Nel pomeriggio proseguimento per la regione dei Konso, popolo la cui organizzazione sociale è considerata come uno dei più affascinanti sistemi socio-politici dell’Africa. La società è divisa in classi di età, dette “gada” della durata di otto anni ciascuna a cui corrisponde un preciso periodo simbolico. Sosta per ammirare e capire questo popolo dalle antiche tradizioni e famoso per essere stato uno dei primi in Africa a sviluppare le coltivazioni a terrazze. Sistemazione in serata in lodge per cena e pernottamento.

03 Ottobre, mercoledì: KONSO – ARBA MINCH - ADDIS ABEBA – MILANO/MALPENSA
+

Prima colazione in albergo e pranzo in ristorante. Nella mattinata trasferimento all’aeroporto di Arba Minch. Ore 13.45 partenza per Addis Abeba con arrivo previsto alle ore 14.50. Prima del trasferimento in albergo ulteriore panoramica della città. Sistemazione in alcune camere per rinfrescarsi, cena i in ristorante e trasferimento all’aeroporto internazionale. Operazioni di dogana e partenza con volo delle ore 23.45 per Milano Malpensa. Pernottamento a bordo.

04 Ottobre, giovedì: MILANO/MALPENSA - BOLOGNA
+

Arrivo all’aeroporto di Milano/Malpensa. Ritiro dei bagagli e immediato trasferimento con pullman riservato a Bologna.

VEDI DETTAGLIO COMPLETO
CHIUDI DETTAGLIO GIORNI
STAMPA
SCARICA PDF
RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il modulo. Verrai ricontattato da un nostro operatore.

Nome

Cognome

Località

Recapito telefonico

Indirizzo email

 Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali

captcha
Inserire il codice
ALTRE PROPOSTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI