Capodanno al Sole

i

Siponto la Terra di Re Manfredi

PARTENZE
dal 29.12.2017
al 02.01.2018
760,00 €
DETTAGLIO QUOTA +

Quota minimo 40 partecipanti  € 700,00

Quota minimo 30 partecipanti  € 760,00

Supplemento singola  € 160,00 (numero limitato)

La quota comprende: viaggio in pullman g.t.; sistemazione in hotel 4 stelle con trattamento di mezza pensione + due pranzi (bevande incluse); cenone di capodanno in hotel; accompagnamento tecnico; escursioni e visite guidate come da programma; quota di gestione pratica comprensiva di assicurazione annullamento e sanitaria (€ 30,00 non rimborsabili in caso di cancellazione).

Non comprende:  3 pranzi (il primo e l’ultimo giorno e il 31/12); ingressi; mance ed extra personale; eventuali tasse di soggiorno da pagare direttamente in hotel; tutto quanto non specificatamente segnalato nella voce “la quota comprende”.

L’ordine delle visite potrebbe subire delle variazioni

Le iscrizioni sono già aperte e proseguiranno fino ad esaurimento posti

con versamento di un acconto di € 200,00

Saldo entro il 30 novembre


PROGRAMMA VIAGGIO
29 dicembre
+

Sistemazione in pullman e partenza verso sud, lungo l’autostrada Adriatica. Arrivo ad Ancona. Incontro con la guida e visita della città. Affacciata sul mare Adriatico è una città d'arte con un centro storico dalla storia millenaria e ricco di monumenti: la Cattedrale di San Ciriaco, con la facciata in marmo bianco e rosa, che domina la città dall’alto del colle Guasco, dove sorgeva l’acropoli della città e dove sono ancora visibili alcuni resti;  la Chiesa di S. Maria della Piazza, di origine romanica (XI secolo), l'Arco Traiano, e la Mole Vanvitelliana, edificio militare progettato dal Vanvitelli nel XVIII secolo. Tempo a disposizione per il pranzo libero. Arrivo nel tardo pomeriggio a Manfredonia, l’antica Siponto. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

30 dicembre
+

Colazione e partenza per l’itinerario guidato alla scoperta delle più belle cattedrali romaniche. Arrivo a Trani. In bellissima posizione sul promontorio verso il mare, si erge maestoso il profilo della Cattedrale, tra gli esempi più significativi del romanico pugliese. Trasferimento a Barletta, con il centro ricco di vestigia medievali, testimonianze del passaggio dei crociati e delle spedizioni in Terra Santa. Conserva un maestoso castello (oggi museo civico), il Duomo e il Colosso, un imponente statua di bronzo che si vuole giunta da Costantinopoli. Pranzo-leggero. Nel pomeriggio sosta a Canosa di Puglia, la cui cattedrale sorge sulla costruzione di una antica basilica bizantina. Ritorno in hotel. Cena e pernottamento.

 

31 dicembre
+

Colazione e partenza per l’Abbazia di Pulsano, interessante complesso monastico edificato nel 591 sui resti di un antico tempio pagano, caratterizzato dalla presenza di eremi ricavati in grotte lungo le pareti dei valloni circonstanti, l’abbazia stessa è contornata da piccole celle sparse attorno allo stesso complesso. Proseguimento per Monte Sant’Angelo dove è il celebre Santuario pre-longobardo dedicato all’Arcangelo Michele. Passeggiata nel suggestivo Rione Junno, il primitivo centro urbano dove ancora si preparano artigianalmente le storiche ‘ostie-ripiene’. Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla scoperta del centro storico di Manfredonia e visita ai punti più interessanti nonché ai porti, espressione piena della cultura marinara locale, celebrata dal cantautore Lucio Dalla, assiduo frequentatore della città. In serata Gran Cenone di Capodanno in hotel. Pernottamento

01 gennaio
+

Pensione completa in hotel. In mattinata escursione facoltativa a San Giovanni Rotondo, cittadina di fama mondiale in quanto luogo di residenza e predicazione di San Pio da Pietrelcina. Santa Messa del Primo dell’Anno nella Basilica di Renzo Piano. Ritorno a Manfredonia. Pomeriggio dedicato alla visita, con guida, del parco archeologico di Siponto con le sue Basiliche e la spettacolare recente installazione artistica di Edoardo Tresoldi, che con 14 metri di metallo intrecciato riproduce in scala 1:1 la basilica paleocristiana che affianca quella medievale di Santa Maria Maggiore: il progetto dà una visione veramente particolare del paesaggio dell’intero sito archeologico. 

02 gennaio
+

Colazione e partenza per Troìa, graziosa cittadina lungo la ‘strada dei vini’ per sosta alla cattedrale dagli influssi pisano-bizantini e musulmani e l’acquisto di uno dei tipici vini locali. Proseguimento per Lucera, di origini antichissime, citata anche da Cicerone, Cesare e Livio. Qui è stato scoperto solo nel 1932 l’anfiteatro capace di 18.000 spettatori. Al medioevo invece risalgono la Cattedrale di Santa Maria Assunta, di stile gotico–angioino e la fortezza svevo–angioina oggi area archeologica di grande interesse. Pranzo libero. Partenza per il viaggio di ritorno con arrivo a destinazione in serata.

APRI
CHIUDI
Condividi questa idea di viaggio con chi vuoi
CONDIVIDI CON
PROGRAMMA VIAGGIO
29 dicembre
+

Sistemazione in pullman e partenza verso sud, lungo l’autostrada Adriatica. Arrivo ad Ancona. Incontro con la guida e visita della città. Affacciata sul mare Adriatico è una città d'arte con un centro storico dalla storia millenaria e ricco di monumenti: la Cattedrale di San Ciriaco, con la facciata in marmo bianco e rosa, che domina la città dall’alto del colle Guasco, dove sorgeva l’acropoli della città e dove sono ancora visibili alcuni resti;  la Chiesa di S. Maria della Piazza, di origine romanica (XI secolo), l'Arco Traiano, e la Mole Vanvitelliana, edificio militare progettato dal Vanvitelli nel XVIII secolo. Tempo a disposizione per il pranzo libero. Arrivo nel tardo pomeriggio a Manfredonia, l’antica Siponto. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

30 dicembre
+

Colazione e partenza per l’itinerario guidato alla scoperta delle più belle cattedrali romaniche. Arrivo a Trani. In bellissima posizione sul promontorio verso il mare, si erge maestoso il profilo della Cattedrale, tra gli esempi più significativi del romanico pugliese. Trasferimento a Barletta, con il centro ricco di vestigia medievali, testimonianze del passaggio dei crociati e delle spedizioni in Terra Santa. Conserva un maestoso castello (oggi museo civico), il Duomo e il Colosso, un imponente statua di bronzo che si vuole giunta da Costantinopoli. Pranzo-leggero. Nel pomeriggio sosta a Canosa di Puglia, la cui cattedrale sorge sulla costruzione di una antica basilica bizantina. Ritorno in hotel. Cena e pernottamento.

 

31 dicembre
+

Colazione e partenza per l’Abbazia di Pulsano, interessante complesso monastico edificato nel 591 sui resti di un antico tempio pagano, caratterizzato dalla presenza di eremi ricavati in grotte lungo le pareti dei valloni circonstanti, l’abbazia stessa è contornata da piccole celle sparse attorno allo stesso complesso. Proseguimento per Monte Sant’Angelo dove è il celebre Santuario pre-longobardo dedicato all’Arcangelo Michele. Passeggiata nel suggestivo Rione Junno, il primitivo centro urbano dove ancora si preparano artigianalmente le storiche ‘ostie-ripiene’. Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla scoperta del centro storico di Manfredonia e visita ai punti più interessanti nonché ai porti, espressione piena della cultura marinara locale, celebrata dal cantautore Lucio Dalla, assiduo frequentatore della città. In serata Gran Cenone di Capodanno in hotel. Pernottamento

01 gennaio
+

Pensione completa in hotel. In mattinata escursione facoltativa a San Giovanni Rotondo, cittadina di fama mondiale in quanto luogo di residenza e predicazione di San Pio da Pietrelcina. Santa Messa del Primo dell’Anno nella Basilica di Renzo Piano. Ritorno a Manfredonia. Pomeriggio dedicato alla visita, con guida, del parco archeologico di Siponto con le sue Basiliche e la spettacolare recente installazione artistica di Edoardo Tresoldi, che con 14 metri di metallo intrecciato riproduce in scala 1:1 la basilica paleocristiana che affianca quella medievale di Santa Maria Maggiore: il progetto dà una visione veramente particolare del paesaggio dell’intero sito archeologico. 

02 gennaio
+

Colazione e partenza per Troìa, graziosa cittadina lungo la ‘strada dei vini’ per sosta alla cattedrale dagli influssi pisano-bizantini e musulmani e l’acquisto di uno dei tipici vini locali. Proseguimento per Lucera, di origini antichissime, citata anche da Cicerone, Cesare e Livio. Qui è stato scoperto solo nel 1932 l’anfiteatro capace di 18.000 spettatori. Al medioevo invece risalgono la Cattedrale di Santa Maria Assunta, di stile gotico–angioino e la fortezza svevo–angioina oggi area archeologica di grande interesse. Pranzo libero. Partenza per il viaggio di ritorno con arrivo a destinazione in serata.

VEDI DETTAGLIO COMPLETO
CHIUDI DETTAGLIO GIORNI
STAMPA
SCARICA PDF
RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il modulo. Verrai ricontattato da un nostro operatore.

Nome

Cognome

Località

Recapito telefonico

Indirizzo email

 Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali

captcha
Inserire il codice
ALTRE PROPOSTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI