Alaska

i

l'ultima frontiera e la corsa all'ora nello Yukon

PARTENZE
dal 18.07.2019
al 31.07.2019
€ 7.200.00 €
DETTAGLIO QUOTA +

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE    

 minimo 20 partecipanti                                                                     €  7.200.00

 minimo 25 partecipanti                                                                     €  6.850.00

TASSE AEROPORTUALI  (importo soggetto a riconferma)                €     250.00

SUPPLEMENTI SINGOLA    (in numero molto limitato)                     €  1.450.00         

RIDUZIONE PER PERSONA IN CAMERA TRIPLA   ( per persona)      €   320.00

ASSICURAZIONE SANITARIA INTEGRATIVA       € 140,00

VISTO ELETTRONICO ESTA                                  €       20.00

 

 

LA QUOTA COMPRENDE:

*Volo intercontinentale: Bologna-Francoforte-Anchorage e ritorno; *franchigia bagaglio in stiva di 20 Kg; *Sistemazione in alberghi 2/3 stelle, in camere doppie con servizi privati (sia in alaska che nello Yukon non ci sono molte strutture ricettive, perciò non c’è molta scelta); *Trattamento di mezza pensione: prima colazione e cena in albergo o ristorante vicino; * pranzo del 19/07 e pranzo pic-nic il 21/07 e il 25/07; *Trasferimenti in pullman riservato per tutta la durata del viaggio; *Visite e ingressi come previsto da programma: Crociera nel Parco Nazionale dei fiordi di Kenai; intera giornata al Parco Nazionale di Denali; Museo del cane da slitta; visita al Trans-Alaska Pipeline; ingresso al Museo del Nord; ingresso al Parco Nazionale di Kluane; passaggio in treno da Skagway a Carcross con treno storico: WhitePass & Yukon; visita al Ghiacciaio Whorthington; navigazione da Valdez a Whittier; *Accompagnatore locale parlante italiano per tutto il percorso in Alaska e nello Yukon; *Assistenza di personale dell’agenzia dalla partenza al rientro a Bologna; *materiale di cortesia; * spese di gestione pratica, inclusa assicurazione contro annullamento obbligatorie e non rimborsabili € 150.00)

LA QUOTA NON COMPRENDE:

*Tasse aeroportuali, importo soggetto a riconferma all’emissione del biglietto; *I pranzi; *le bevande ai pasti; *altri ingressi o escursioni; *Mance, obbligatorie in questi paesi: USD 150.00, *Tutto ciò che non è compreso alla voce “la quota comprende”

 

IN ALASKA (USA) E YUKON (CANADA) LA STAGIONE TURISTICA HA UNA DURATA MOLTO LIMITATA A CAUSA DELLE CONDIZIONI CLIMATICHE, PERCIO’ CI SONO REALI DIFFICOLTA’ AD ASSICURARSI I SERVIZI PER LO SVOLGIMENTO DEL VIAGGIO SE NON CONFERMANDOLI CON GRANDE ANTICIPO

 

 

PREISCRIZIONE CON PAGAMENTO DI € 200.00 ENTRO IL 30 NOVEMBRE2018

1 °ACCONTO DI € 1.500.00 ENTRO IL 10 GENNAIO2019

2° ACCONTO DI € 2.000.00 ENTRO IL 29 MARZO 2019 - SALDO ENTRO IL 31 MAGGIO 2019

 

Le scadenze si devono intendere come IMPROROGABILI. La peculiarità della destinazione prevede penalità pari agli acconti versati sin dal momento stesso del pagamento.

 

SCALETTA DELLE PENALITA’ CHE VERRANNO APPLICATE IN CASO DI ANNULLAMENTO:

ENTRO IL 09 GENNAIO 19:  NESSUNA PENALE IN CASO DI ANNULLAMENTO

DAL 10 GENNAIO AL 28 MARZO 19: PENALE EUR 1.700,00

DAL 30 MARZO AL 30 MAGGIO 19 : PENALE EUR 3.700,00

DAL 31 MAGGIO 19 : PENALE 100% DELLA QUOTA DEL VIAGGIO

 

In caso di annullamento per problemi di salute, non esistenti al momento della prenotazione, tali importi verranno rimborsati dall’assicurazione   multirischio, inclusa in quota.

 

 

 

DOCUMENTI : PER L’INGRESSO NEGLI STATI UNITI   CON IL MODULO ESTA (programma entrata in USA senza visto) È VALIDO SOLAMENTE IL PASSAPORTO  ELETTRONICO (E-PASSPORT).

Preghiamo pertanto,  chi volesse partecipare al viaggio,  di controllare il proprio passaporto o di recarsi alla Questura per ulteriori informazioni.

Per coloro che a partire da Marzo 2011 si sono recati in Iran, Iraq, Siria, Sudan, Libia, Yemen e Somalia è necessario il visto d’ingresso rilasciato dal consolato USA

PROGRAMMA VIAGGIO
18 Luglio, giovedì: BOLOGNA – FRANCOFORTE - ANCHORAGE
+

Ritrovo all’aeroporto di Bologna in tempo utile per le operazioni di imbarco. Ore 10.10 partenza con volo LH per Francoforte con arrivo previsto alle ore 11.40.  Cambio aeromobile e partenza per Anchorage alle ore 14.15. Ore 14.05 arrivo in Alaska, operazioni di dogana e sistemazione in pullman riservato. Conosciuta come la città delle luci in inverno e la città dei fiori in estate, Anchorage è la più grande città dell’Alaska, splendidamente situata in una magnifica cornice naturale tra il Cook Inlet e le imponenti Montagne Chugach. E’ una città piacevole da visitare: il centro è disposto in un semplice reticolo segnato con lettere e numeri che rende estremamente semplice girarla. Diversi sono i musei presenti in città che cercano di valorizzare e far conoscere la cultura degli indigeni. Sistemazione nelle camere riservate e breve tempo per una prima passeggiata o relax. Cena in ristorante e pernottamento in albergo.

19 Luglio, venerdì: escursione al PARCO NAZIONALE DI KENAI FJORD
+

Prima colazione in albergo. Di buon mattino partenza in pullman per raggiungere Sewoord, cittadina che sorge nella penisola di Kennai, circondata da maestose montagne innevate e ricoperte da una rigogliosa vegetazione, vera e propria porta d’accesso al Parco Nazionale dei fiordi di Kenai. Questo parco, relativamente piccolo, venne istituito nel 1980 e la sua caratteristica più evidente sono gli innumerevoli fiordi scavati dal ghiaccio che scendono ripidi sul mare e un grande numero di ghiacciai. Imbarco per una crociera lungo questi spettacolari fiordi durante la quale si potrà ammirare la splendida vegetazione e con un po’ di fortuna la ricca fauna che popola questo parco, che annovera leoni marini, pulcinelle di mare, foche, lontre e uccelli marini. Pranzo a bordo. Al termine della navigazione sbarco a Sewoord e cena in ristorante e rientro in pullman ad Anchorage. Pernottamento in albergo.

20 Luglio, sabato: ANCHORAGE – IDITAROD TRAIL SLED – TALKEETNA - DENALI NATIONAL PARK
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero in corso di viaggio. Partenza per la cittadina di Wasilla dove si trova un interessante museo dedicato al cane da slitta. Questo animale ha avuto una grandissima importanza in Alaska, che è diminuita solo con l’avvento dei mezzi meccanici che possono percorrere le grandi distanze coperte dalla neve. Per questo motivo è stato realizzato un museo che ricorda le grandi imprese di questi eroici animali che erano al servizio dell’uomo. Conclusa la visita si raggiunge Talkeetna, uno dei principali centri dei tempi della corsa dell’oro, caratterizzata da cottages in legno colorato che si affacciano sulle strette vie centrali disseminate di locali, dove la vita in estate è decisamente frizzante. La città è circondate da maestosi ghiacciai e i suoi abitanti sostengono con fierezza che a Talkeetna finiscono le strade e inizia la vita. Tempo a disposizione per il pranzo libero. Nel pomeriggio ripresa del viaggio per raggiungere il Parco Nazionale di Denali: ricchissima riserva ornitologica caratterizzata dalla presenza di numerosissime specie migratorie, dal cigno fischiatore all’aquila reale. I diversi fiumi della zona offrono ai pescatori locali grandi varietà di pesci, fra tutti salmoni e trote. Sistemazione in albergo nella zona: cena e pernottamento

21 Luglio, domenica: DENALI NATIONAL PARK
+

Prima colazione in albergo e pranzo a pic-nic. Giornata dedicata alla scoperta di questo immenso Parco Nazionale, il cui nome in lingua athabaska significa “il più grande”, sovrastato dall’imponente Monte McKinley, che con i suoi 6195 metri è la montagna più elevata di tutto il Nord America, dove si muovono indisturbati numerosi alci, orsi bruni, grizzly, caribù e capre di Dall. La flora locale è altrettanto ricca, con oltre 650 specie di piante che producono fiori, oltre a muschi, licheni, funghi e alghe. Anticamente la zona era abitata da cinque diversi ceppi etnici seminomadi, di lingua athabaska. Questi indigeni si spostavano lungo i corsi d’acqua. Negli ultimi decenni la zona è stata dichiarata “Riserva internazionale della Biosfera”, importante per la ricerca sull’ecosistema subartico. La visita è prevista a bordo del pullman dei ranger, che percorre l’unica strada carrozzabile esistente che attraversa la foresta sempreverde della taiga e dà la possibilità di effettuare soste fotografiche nei punti più panoramici. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

22 Luglio, lunedì: DENALI NATIONAL PARK – NENANA - FAIRBANKS
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero lungo il percorso. Gran parte della giornata si svolge lungo la Parks Highway in un contesto paesaggistico di rara bellezza, tra foreste e grandiosi paesaggio montani. Procedendo verso Fairbanks si farà un sosta a Nenana, che nella lingua autoctona significa “un bel posto per accamparsi fra i fiumi”, poiché sorge alla confluenza fra l’omonimo fiume e il Tanana, lungo la rotta dei cercatori d’oro. Qui vale la pena visitare la vecchia stazione ferroviaria, ormai in disuso e trasformata nel Museo del Treno (è richiesta un’offerta libera) e il Neana Ice Classic, dove si scommette sull’ora e il giorno in cui il ghiaccio che si forma sul fiume si scioglierà. Proseguimento per Fairbanks, la seconda città più grande dell’Alaska, un paio di gradi sotto il Circolo Polare Artico, dove il sole non tramonta mai da fine maggio a metà luglio. La città fondata nel 1901, divenne sempre più importante grazie alle orde di minatori alla frenetica ricerca dell’oro. Tra i fondatori della città viene annoverato un nostro connazionale: Felice Pedroni, che lasciò Fanano in giovane età in cerca di fortuna. Nulla comunque influì allo sviluppo della città come la realizzazione della Trans-Alaska Pipeline, a seguito della scoperta del petrolio nella Prudhoe Bay (1968). All’arrivo visita al Museo del Nord, situato presso l’università dell’Alaska, che, grazie alla sua ricca documentazione di reperti storici, rinvenuti in occasione delle ricerche minerarie e le mostre relative alle culture native degli Athabaska, Aleuti, Tlingit e Inuit, ci potrà avvicinare alla storia e alla cultura di questa “ultima frontiera” e all’oleodotto, uno dei più lunghi del mondo. Sistemazione in albergo, cena in ristorante vicino e pernottamento.

23 Luglio, martedì: FAIRBANKS – HAINE’S JUNCTION
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Giornata di trasferimento per raggiungere lo Yukon un territorio del nord ovest canadese, dal territorio aspro e selvaggio e dalla natura veramente incontaminata. Lasciata Fairbanks ci si dirige verso Haines, costeggiando le Saint Elias Mountains, dove alte cime si elevano sopra la più grande distesa di ghiaccio non polare del mondo, tra le quali spicca il Monte Logan che con i suoi quasi 6000 metri è la seconda cima più alta in Nord America. Durante il lungo viaggio si potrà godere di svariate viste mozzafiato fino a raggiungere la località di Haine’s Junction. Sistemazione in albergo, cena in ristorante vicino e pernottamento.

24 Luglio, mercoledì: HAINE’S JUNCTION – SKAGWAY
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Ripresa del viaggio costeggiando il Parco Nazionale di Kluane, che nella lingua del popolo originario dello Yukon significa “lago con molti pesci”. Questa zona protetta è classificata nel patrimonio mondiale dell’Unesco ed è costituita principalmente da montagne, da ghiacciai e una ricca fauna per raggiungere Skagway, posta all’estremità settentrionale dell’Inside Passage. La cittadina prese vita nel 1897 quando i cercatori d’oro scelsero questo luogo come punto di partenza della pista che conduceva nella regione dello Yukon, con le sue favolose miniere. Qui tutto parla di quell’epoca: un edificio storico dopo l’altro con marciapiedi di legno, capanni per gli attrezzi e gli immancabili Saloon, sempre accoglienti e arredati con mobili originali. Passeggiata nel centro della cittadina e sistemazione in albergo. Cena in ristorante vicino e pernottamento.

25 Luglio, giovedì: SKAGWAY – WHITEHORSE
+

Prima colazione in albergo e pranzo pic–nic durante il viaggio in treno. Trasferimento alla stazione ferroviaria e passaggio in treno storico sulla ferrovia del White Pass, che fu costruita per agevolare i cercatori d’oro collegando Skagway ai territori dello Yukon: un lavoro immane, che attraverso la dinamite creò lo spazio per i binari. Questa opera è molto ardita e in alcuni punti impressionante, specialmente quando si transita su ponti di ferro che oltrepassano burroni profondi decine di metri. La ferrovia oltrepassa il Chikoot Trail, il faticosissimo passo che i minatori dovevano superare con tutte le loro masserizie. Attraverso questo viaggio in treno si raggiunge Carcross, piccola località che deve il suo nome alle migrazioni dei caribù. Proseguimento in pullman costeggiando il Carcross desert, considerato il più piccolo deserto al mondo, costituito dal letto sabbioso di un lago prosciugatosi dopo l’ultima glaciazione e il Lago Emerald. Arrivo a Whitehorse, la capitale dello Yukon e tipica città di frontiera. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

26 Luglio, venerdì: WHITEHORSE – DAWSON (532km)
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Partenza per Dawson City, un’altra celebre località durante la grande “corsa all’oro”, il cui passato rivive nei vecchi edifici, restaurati o ricostruiti secondo lo stile di fine Ottocento. La località divenne famosa, infatti, quale destinazione della corsa dell’oro del 1898, dopo che il trapper Robert Henderson ebbe trovato il prezioso metallo nelle vicinanze della confluenza del fiume Klondike con lo Yukon. Un paio di anni più tardi uno sparuto gruppo di pionieri esplorò l’area conosciuta oggi con il nome di Bonanza Creek, registrando favolose scoperte: con la corsa all’oro divenne una delle regioni più popolate del Nordovest canadese. Qui si trova anche la ricostruzione della casa di Jack London all’interno della quale si possono vedere svariate immagini nella vita del Klondike. Sistemazione in albergo. Cena in ristorante vicino e pernottamento.

27 Luglio, sabato: DAWSON – CHICKEN - TOK
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Passeggiata nel centro storico e visita alla casa museo di Jack London, che qui ambientò “Zanna Bianca” e il “Richiamo della Foresta”, indi partenza verso Tok percorrendo un tratto della Top of the World Highway, la leggendaria strada che sale lungo i contrafforti delle White Mountain offrendo panorami straordinari e di ineguagliabile bellezza. Questa scenografica arteria di comunicazione deve il suo nome al fatto che, per lo più, corre lungo le linee di crinale, permettendo un formidabile colpo d’occhio sulle circostanti vallate. Sosta nella piccola località di Chicken, dove ci potrà essere la possibilità di provare l’emozione di trovare piccole pepite d’oro setacciando il terreno con il vallo, classico attrezzo utilizzato dai cercatori. Arrivo a Tok, cittadina conosciuta come capitale dei cani da slitta dell’Alaska per la sistemazione in albergo, cena in ristorante vicino e pernottamento.

28 Luglio, domenica: TOK – VALDEZ
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Partenza per raggiungere Valdez, cittadina ubicata in fondo al fiordo del Prince William Sound, circondata da alte montagne coperte da ghiacciai. Nonostante l’elevata latitudine, il porto di Valdez (il più settentrionale del Nord America) resta libero dai ghiacci tutto l’anno. Durante il lungo viaggio si costeggia il Wrangell-St.Elias National Park, un parco naturale la cui complessa morfologia è il risultato di fattori climatici estremi. Prima di arrivare a Valdez, sosta al Worthington Glacier, il più facilmente raggiungibile tra i ghiacciai della regione. Dopo una breve passeggiata nel centro della cittadina, sistemazione in albergo, cena in ristorante vicino e pernottamento.

29 Luglio, lunedì: VALDEZ – WHITTIER - ANCHORAGE
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Imbarco sul ferry per attraversare il magnifico Prince William Sound, stretto passaggio di mare separato da una serie di isole. Arrivo a Whittier e proseguimento via terra con proprio bus verso Anchorage. All’arrivo breve tempo a disposizione in città. Sistemazione in albergo, cena in ristorante vicino e pernottamento

30 Luglio, martedì: ANCHORAGE – FRANCOFORTE
+

Prima colazione in albergo. Mattinata di completamento delle visite di Anchorage. Pranzo libero. Nell pomeriggio trasferimento all’aeroporto in tempo utile per le operazioni di imbarco. Ore 16.35 partenza con volo Condor per Francoforte. Pasti e pernottamento a bordo.

31 Luglio , mercoledì: ARRIVO IN ITALIA
+

Ore 12.30 arrivo a Francoforte. Cambio aeromobile e proseguimento con volo LH per Bologna con arrivo previsto alle ore 17.40.

APRI
CHIUDI
Condividi questa idea di viaggio con chi vuoi
CONDIVIDI CON
PROGRAMMA VIAGGIO
18 Luglio, giovedì: BOLOGNA – FRANCOFORTE - ANCHORAGE
+

Ritrovo all’aeroporto di Bologna in tempo utile per le operazioni di imbarco. Ore 10.10 partenza con volo LH per Francoforte con arrivo previsto alle ore 11.40.  Cambio aeromobile e partenza per Anchorage alle ore 14.15. Ore 14.05 arrivo in Alaska, operazioni di dogana e sistemazione in pullman riservato. Conosciuta come la città delle luci in inverno e la città dei fiori in estate, Anchorage è la più grande città dell’Alaska, splendidamente situata in una magnifica cornice naturale tra il Cook Inlet e le imponenti Montagne Chugach. E’ una città piacevole da visitare: il centro è disposto in un semplice reticolo segnato con lettere e numeri che rende estremamente semplice girarla. Diversi sono i musei presenti in città che cercano di valorizzare e far conoscere la cultura degli indigeni. Sistemazione nelle camere riservate e breve tempo per una prima passeggiata o relax. Cena in ristorante e pernottamento in albergo.

19 Luglio, venerdì: escursione al PARCO NAZIONALE DI KENAI FJORD
+

Prima colazione in albergo. Di buon mattino partenza in pullman per raggiungere Sewoord, cittadina che sorge nella penisola di Kennai, circondata da maestose montagne innevate e ricoperte da una rigogliosa vegetazione, vera e propria porta d’accesso al Parco Nazionale dei fiordi di Kenai. Questo parco, relativamente piccolo, venne istituito nel 1980 e la sua caratteristica più evidente sono gli innumerevoli fiordi scavati dal ghiaccio che scendono ripidi sul mare e un grande numero di ghiacciai. Imbarco per una crociera lungo questi spettacolari fiordi durante la quale si potrà ammirare la splendida vegetazione e con un po’ di fortuna la ricca fauna che popola questo parco, che annovera leoni marini, pulcinelle di mare, foche, lontre e uccelli marini. Pranzo a bordo. Al termine della navigazione sbarco a Sewoord e cena in ristorante e rientro in pullman ad Anchorage. Pernottamento in albergo.

20 Luglio, sabato: ANCHORAGE – IDITAROD TRAIL SLED – TALKEETNA - DENALI NATIONAL PARK
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero in corso di viaggio. Partenza per la cittadina di Wasilla dove si trova un interessante museo dedicato al cane da slitta. Questo animale ha avuto una grandissima importanza in Alaska, che è diminuita solo con l’avvento dei mezzi meccanici che possono percorrere le grandi distanze coperte dalla neve. Per questo motivo è stato realizzato un museo che ricorda le grandi imprese di questi eroici animali che erano al servizio dell’uomo. Conclusa la visita si raggiunge Talkeetna, uno dei principali centri dei tempi della corsa dell’oro, caratterizzata da cottages in legno colorato che si affacciano sulle strette vie centrali disseminate di locali, dove la vita in estate è decisamente frizzante. La città è circondate da maestosi ghiacciai e i suoi abitanti sostengono con fierezza che a Talkeetna finiscono le strade e inizia la vita. Tempo a disposizione per il pranzo libero. Nel pomeriggio ripresa del viaggio per raggiungere il Parco Nazionale di Denali: ricchissima riserva ornitologica caratterizzata dalla presenza di numerosissime specie migratorie, dal cigno fischiatore all’aquila reale. I diversi fiumi della zona offrono ai pescatori locali grandi varietà di pesci, fra tutti salmoni e trote. Sistemazione in albergo nella zona: cena e pernottamento

21 Luglio, domenica: DENALI NATIONAL PARK
+

Prima colazione in albergo e pranzo a pic-nic. Giornata dedicata alla scoperta di questo immenso Parco Nazionale, il cui nome in lingua athabaska significa “il più grande”, sovrastato dall’imponente Monte McKinley, che con i suoi 6195 metri è la montagna più elevata di tutto il Nord America, dove si muovono indisturbati numerosi alci, orsi bruni, grizzly, caribù e capre di Dall. La flora locale è altrettanto ricca, con oltre 650 specie di piante che producono fiori, oltre a muschi, licheni, funghi e alghe. Anticamente la zona era abitata da cinque diversi ceppi etnici seminomadi, di lingua athabaska. Questi indigeni si spostavano lungo i corsi d’acqua. Negli ultimi decenni la zona è stata dichiarata “Riserva internazionale della Biosfera”, importante per la ricerca sull’ecosistema subartico. La visita è prevista a bordo del pullman dei ranger, che percorre l’unica strada carrozzabile esistente che attraversa la foresta sempreverde della taiga e dà la possibilità di effettuare soste fotografiche nei punti più panoramici. Rientro in albergo per cena e pernottamento.

22 Luglio, lunedì: DENALI NATIONAL PARK – NENANA - FAIRBANKS
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero lungo il percorso. Gran parte della giornata si svolge lungo la Parks Highway in un contesto paesaggistico di rara bellezza, tra foreste e grandiosi paesaggio montani. Procedendo verso Fairbanks si farà un sosta a Nenana, che nella lingua autoctona significa “un bel posto per accamparsi fra i fiumi”, poiché sorge alla confluenza fra l’omonimo fiume e il Tanana, lungo la rotta dei cercatori d’oro. Qui vale la pena visitare la vecchia stazione ferroviaria, ormai in disuso e trasformata nel Museo del Treno (è richiesta un’offerta libera) e il Neana Ice Classic, dove si scommette sull’ora e il giorno in cui il ghiaccio che si forma sul fiume si scioglierà. Proseguimento per Fairbanks, la seconda città più grande dell’Alaska, un paio di gradi sotto il Circolo Polare Artico, dove il sole non tramonta mai da fine maggio a metà luglio. La città fondata nel 1901, divenne sempre più importante grazie alle orde di minatori alla frenetica ricerca dell’oro. Tra i fondatori della città viene annoverato un nostro connazionale: Felice Pedroni, che lasciò Fanano in giovane età in cerca di fortuna. Nulla comunque influì allo sviluppo della città come la realizzazione della Trans-Alaska Pipeline, a seguito della scoperta del petrolio nella Prudhoe Bay (1968). All’arrivo visita al Museo del Nord, situato presso l’università dell’Alaska, che, grazie alla sua ricca documentazione di reperti storici, rinvenuti in occasione delle ricerche minerarie e le mostre relative alle culture native degli Athabaska, Aleuti, Tlingit e Inuit, ci potrà avvicinare alla storia e alla cultura di questa “ultima frontiera” e all’oleodotto, uno dei più lunghi del mondo. Sistemazione in albergo, cena in ristorante vicino e pernottamento.

23 Luglio, martedì: FAIRBANKS – HAINE’S JUNCTION
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Giornata di trasferimento per raggiungere lo Yukon un territorio del nord ovest canadese, dal territorio aspro e selvaggio e dalla natura veramente incontaminata. Lasciata Fairbanks ci si dirige verso Haines, costeggiando le Saint Elias Mountains, dove alte cime si elevano sopra la più grande distesa di ghiaccio non polare del mondo, tra le quali spicca il Monte Logan che con i suoi quasi 6000 metri è la seconda cima più alta in Nord America. Durante il lungo viaggio si potrà godere di svariate viste mozzafiato fino a raggiungere la località di Haine’s Junction. Sistemazione in albergo, cena in ristorante vicino e pernottamento.

24 Luglio, mercoledì: HAINE’S JUNCTION – SKAGWAY
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Ripresa del viaggio costeggiando il Parco Nazionale di Kluane, che nella lingua del popolo originario dello Yukon significa “lago con molti pesci”. Questa zona protetta è classificata nel patrimonio mondiale dell’Unesco ed è costituita principalmente da montagne, da ghiacciai e una ricca fauna per raggiungere Skagway, posta all’estremità settentrionale dell’Inside Passage. La cittadina prese vita nel 1897 quando i cercatori d’oro scelsero questo luogo come punto di partenza della pista che conduceva nella regione dello Yukon, con le sue favolose miniere. Qui tutto parla di quell’epoca: un edificio storico dopo l’altro con marciapiedi di legno, capanni per gli attrezzi e gli immancabili Saloon, sempre accoglienti e arredati con mobili originali. Passeggiata nel centro della cittadina e sistemazione in albergo. Cena in ristorante vicino e pernottamento.

25 Luglio, giovedì: SKAGWAY – WHITEHORSE
+

Prima colazione in albergo e pranzo pic–nic durante il viaggio in treno. Trasferimento alla stazione ferroviaria e passaggio in treno storico sulla ferrovia del White Pass, che fu costruita per agevolare i cercatori d’oro collegando Skagway ai territori dello Yukon: un lavoro immane, che attraverso la dinamite creò lo spazio per i binari. Questa opera è molto ardita e in alcuni punti impressionante, specialmente quando si transita su ponti di ferro che oltrepassano burroni profondi decine di metri. La ferrovia oltrepassa il Chikoot Trail, il faticosissimo passo che i minatori dovevano superare con tutte le loro masserizie. Attraverso questo viaggio in treno si raggiunge Carcross, piccola località che deve il suo nome alle migrazioni dei caribù. Proseguimento in pullman costeggiando il Carcross desert, considerato il più piccolo deserto al mondo, costituito dal letto sabbioso di un lago prosciugatosi dopo l’ultima glaciazione e il Lago Emerald. Arrivo a Whitehorse, la capitale dello Yukon e tipica città di frontiera. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

26 Luglio, venerdì: WHITEHORSE – DAWSON (532km)
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Partenza per Dawson City, un’altra celebre località durante la grande “corsa all’oro”, il cui passato rivive nei vecchi edifici, restaurati o ricostruiti secondo lo stile di fine Ottocento. La località divenne famosa, infatti, quale destinazione della corsa dell’oro del 1898, dopo che il trapper Robert Henderson ebbe trovato il prezioso metallo nelle vicinanze della confluenza del fiume Klondike con lo Yukon. Un paio di anni più tardi uno sparuto gruppo di pionieri esplorò l’area conosciuta oggi con il nome di Bonanza Creek, registrando favolose scoperte: con la corsa all’oro divenne una delle regioni più popolate del Nordovest canadese. Qui si trova anche la ricostruzione della casa di Jack London all’interno della quale si possono vedere svariate immagini nella vita del Klondike. Sistemazione in albergo. Cena in ristorante vicino e pernottamento.

27 Luglio, sabato: DAWSON – CHICKEN - TOK
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Passeggiata nel centro storico e visita alla casa museo di Jack London, che qui ambientò “Zanna Bianca” e il “Richiamo della Foresta”, indi partenza verso Tok percorrendo un tratto della Top of the World Highway, la leggendaria strada che sale lungo i contrafforti delle White Mountain offrendo panorami straordinari e di ineguagliabile bellezza. Questa scenografica arteria di comunicazione deve il suo nome al fatto che, per lo più, corre lungo le linee di crinale, permettendo un formidabile colpo d’occhio sulle circostanti vallate. Sosta nella piccola località di Chicken, dove ci potrà essere la possibilità di provare l’emozione di trovare piccole pepite d’oro setacciando il terreno con il vallo, classico attrezzo utilizzato dai cercatori. Arrivo a Tok, cittadina conosciuta come capitale dei cani da slitta dell’Alaska per la sistemazione in albergo, cena in ristorante vicino e pernottamento.

28 Luglio, domenica: TOK – VALDEZ
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Partenza per raggiungere Valdez, cittadina ubicata in fondo al fiordo del Prince William Sound, circondata da alte montagne coperte da ghiacciai. Nonostante l’elevata latitudine, il porto di Valdez (il più settentrionale del Nord America) resta libero dai ghiacci tutto l’anno. Durante il lungo viaggio si costeggia il Wrangell-St.Elias National Park, un parco naturale la cui complessa morfologia è il risultato di fattori climatici estremi. Prima di arrivare a Valdez, sosta al Worthington Glacier, il più facilmente raggiungibile tra i ghiacciai della regione. Dopo una breve passeggiata nel centro della cittadina, sistemazione in albergo, cena in ristorante vicino e pernottamento.

29 Luglio, lunedì: VALDEZ – WHITTIER - ANCHORAGE
+

Prima colazione in albergo e pranzo libero. Imbarco sul ferry per attraversare il magnifico Prince William Sound, stretto passaggio di mare separato da una serie di isole. Arrivo a Whittier e proseguimento via terra con proprio bus verso Anchorage. All’arrivo breve tempo a disposizione in città. Sistemazione in albergo, cena in ristorante vicino e pernottamento

30 Luglio, martedì: ANCHORAGE – FRANCOFORTE
+

Prima colazione in albergo. Mattinata di completamento delle visite di Anchorage. Pranzo libero. Nell pomeriggio trasferimento all’aeroporto in tempo utile per le operazioni di imbarco. Ore 16.35 partenza con volo Condor per Francoforte. Pasti e pernottamento a bordo.

31 Luglio , mercoledì: ARRIVO IN ITALIA
+

Ore 12.30 arrivo a Francoforte. Cambio aeromobile e proseguimento con volo LH per Bologna con arrivo previsto alle ore 17.40.

VEDI DETTAGLIO COMPLETO
CHIUDI DETTAGLIO GIORNI
STAMPA
SCARICA PDF
RICHIEDI INFORMAZIONI
Compila il modulo. Verrai ricontattato da un nostro operatore.

Nome

Cognome

Località

Recapito telefonico

Indirizzo email

 Ho letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati personali

captcha
Inserire il codice
ALTRE PROPOSTE CHE POTREBBERO INTERESSARTI