Notizie

Samuc Champey sul fiume Cahabon

Il Guatemala e le “acque sacre”

A soli pochi chilometri da Languin, cittadina nell'entroterra del Guatemala, fondata nel 1540 da tre missionari dell’ Ordine dei Predicatori: i Domenicani Pedro Angulo, Luis de Cáncer e Rodrigo de la Cebra, si trova un vero “paradiso terrestre”. Un “luogo sacro”, uno spettacolo di piscine naturali di pietra calcarea dove erompe acqua in quantità che si getta a cascata sul fiume Cahabon. Siamo nella zona di Alta Verpaz, un paesaggio di panorami mozzafiato, di atmosfere tra misticismo e magia. Una terra "fiabesca" con testimonianze Maya presenti in numerosi siti archeologici. Tappa assolutamente da inserire in un itinerario, si consiglia la visita con guida locale, caratterizzato da una passeggiata insolita, una sorta di trekking. Salire e scendere scale scavate dal fenomeno carsico sino a raggiungere le Samuc Champey e tuffarsi nelle “acque sacre”. Un'esperienza unica del suo genere, trecento metri di spazio naturale su diversi livelli e bacini d'acqua, immerso nel mondo “perduto” dei favolosi Maya.