Notizie

Roma e Il Giardino delle Cascate

Che bello passeggiare attraverso “Hashi” il ponte giapponese

Diverse generazioni non hanno vissuto, goduto, di una delle più belle rarità presenti nella Capitale, tra i suoi quartieri più famosi, l’Eur. Dopo la chiusura per 56 anni, terminato il restauro, finalmente da Giugno 2017, si può visitare Il Giardino delle Cascate. Uno spettacolo di verde, acque e zampilli: “tra i più moderni della seconda metà del Novecento” (architetto Franco Zagari). Realizzato nel 1961 da Raffaele De Vico, architetto di fama: “la sua opera è caratterizzata da una personale cifra artistica sobria e pulita, dalla meticolosa attenzione all'inserimento nel contesto storico, urbanistico e architettonico dei suoi progetti, e dalla loro densa ma discreta carica decorativa” (wikipedia).

Tra salti e getti d’acqua; tra pietre naturali e scogliere, sono presenti diversi tipi di piante. Nella cascata centrale, si trova l’originale Hashi, il ponte pedonale giapponese con pavimentazione a vetrata, che unisce le diverse sponde in un unico contesto tra le acque delle cascate ed il bacino artificiale del Parco Centrale del Lago.  Finalmente, Il giardino non sarà più esclusivo per set cinematografici, ma aperto tutti i giorni dalle 07.00 alle 20.00. Vale un viaggio, una sosta programmata, una passeggiata da fare, sarà una sorpresa tra le molteplici bellezze della nostra “affascinante” Roma.