Notizie

In questa calda Estate - terza parte

Racconto itinerante di un ragazzo europeo

Bruxelles - Anversa
Oggi è stato un gran giorno. Ho avuto l'onore di sorridere, ballare ed ascoltare. Quando mi sono ritrovato l'assassinio di Marat di David (La morte di Marat), al museo di belle arti di Bruxelles, non ci potevo credere. Stessa cosa per i pittori fiamminghi che io venero per la loro peculiare capacità di raffigurare i dettagli della scena che osservano. Nel primo pomeriggio mi sono recato ad Anversa per partecipare al Pride della cittadina lungo le rive del porto. Una bomba di colore, divertimento, ma soprattutto felicità, di essere se stessi, di non aver paura di far sentire la propria voce al mondo. Una celebrazione di amore universale che mi ha fatto ballare come un matto (come sempre). Ho scritto e disegnato qualcosa lungo la riva, un po' astratto e un po' concreto, un ibrido. Un ragazzo mi ha regalato questo fiore dicendomi "continua a sorridere", è quello che dovremmo fare tutti, nonostante i nostri ostacoli del cuore.
La parola del giorno è: Passione.
 
Beuxelles
La città continua a stupire e il Parlamento Europeo è solo la ciliegina sulla torta di una città che ha tanto da raccontare e lo fa nel migliore dei modi. Nella sede storica della Commissione Europea, sono stato sottoposto ad un viaggio all'interno della storia del nostro continente, dalla nascita al funzionamento di questo organismo e della nostra terra. Coesione e rispetto alimentano il motto dell'Unione Europea: "United in Diversity". Le lingue si uniscono e si interscambiano in una realtà che deve portare solo arricchimento culturale. Dopo un salto all' Atomium, sono già ad Amsterdam e già la musica si fa sentire.
La Parola del giorno è: Orgoglio.

Leonardo - continua